Politica

Pescara, Ponte Nuovo: il Comune sulla sentenza del Tar

L'amministrazione comunale di Pescara è intervenuta ieri in merito alla questione della sentenza del Tar che ha annullato la procedura di esproprio di alcuni terreni per la realizzazione del Ponte Nuovo

L'amministrazione comunale di Pescara è intervenuta ieri in merito alla questione della sentenza del Tar che ha annullato la procedura di esproprio di alcuni terreni per la realizzazione del Ponte Nuovo.

Gli assessori al contenzioso Berardino Fiorilli, ai Lavori pubblici Isabella Del Trecco e allo Sviluppo del Territorio Marcello Antonelli e il consigliere regionale e capogruppo comunale Pdl Lorenzo Sospiri, al termine della riunione convocata per esaminare la sentenza del Tar sul Ponte Nuovo ex Camussi, hanno spiegato che Tar Abruzzo, sezione di Pescara, non ha annullato la procedura di gara relativamente alla realizzazione dell'opera, ma soltanto le procedure espropriative.

Presenti al vertice anche il Direttore generale Stefano Ilari e i Dirigenti dell’area tecnica. Gli assessori e il consigliere sottolineano che la maggioranza di centro-destra al Comune di Pescara pur credendo nell'osservanza rigorosa delle sentenze, ritiene che questo pronunciamento non infici la bontà dell’opera che, seppure con una breve e momentanea battuta d’arresto, sarà comunque portata a compimento.

Nelle dichiarazioni conclusive della rinuione si precisa inoltre che per quanto riguarda i costi sollevati dal Partito Democratico è evidente che l’amministrazione comunale applicherà quelli previsti dalle vigenti normative. Il Ponte Nuovo verrà dunque realizzato - ribadiscono gli assessori e il consigliere - che consigliano al Pd di non sollevare ulteriori considerazioni sulla correttezza degli atti amministrativi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, Ponte Nuovo: il Comune sulla sentenza del Tar

IlPescara è in caricamento