menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ponte del Mare: Del Vecchio attacca, Albore Mascia risponde

Dopo la prima passeggiata del sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia sul Ponte del Mare, con la proposta di far passare un bus navetta sul ponte, il consigliere comunale del PD Enzo Del Vecchio ha inviato una lettera molto critica al sindaco, il quale ha subito replicato

Continua ad animare l'ambiente politico pescarese la proposta lanciata dal sindaco Luigi Albore Mascia, di installare un bus navetta sul Ponte del Mare . Un'annuncio arrivato durante la prima passeggiata ufficiale sul ponte, al quale hanno partecipato alcune personalità oltre al docente di architettura Siviero.

Non è stata infatti accolta di buon grado questa proposta da parte dell'opposizione cittadina. In particolare, prima Moreno Di Pietrantonio, poi Enzo Del Vecchio hanno criticato il sindaco esortandolo a non toccare il ponte.

Proprio Del Vecchio, nei giorni scorsi, aveva scritto al sindaco una lettera aperta, dove si commentava la sua partecipazione e le sue dichiarazioni durante la passeggiata.

Per il consigliere del PD, il Ponte del Mare rappresenta un fiore all'occhiello della città di Pescara, da vantare non solo in Italia ma anche in tutto il mondo, come lo stesso Siviero intende fare nei prossimi convegni internazionali.

"Qualsiasi altro Sindaco al suo posto in quel momento avrebbe corroso le funi e l’acciaio di quella struttura con l’ingordigia dello sguardo e con la compiacenza di poter avere nella Sua Città cotanta bellezza ed invece, chiuso nel suo cliché impassibile cercava di nascondere ciò che non è possibile nascondere e, preparato a dover confutare tutte le sue avversità espresse in passato sull’opera “Ponte del Mare”, proponeva di far attraversare il Ponte da un “bussetto elettrico da 8 posti”" scrive Del Vecchio.

"Ancora una volta mi permetto di invitarla ad abbandonare l’atteggiamento di chi si ostina a non riconoscere il lavoro svolto da altri e non perché il lavoro sia errato, sgradevole o inopportuno ma solo per santificare la sua ossessione di non riuscire a fare di meglio."

Un attacco diretto al sindaco ed all'atteggiamento che l'opposizione lamenta da parte della Giunta comunale, incapace di ammettere e riconoscere le opere realizzate dalla passata amministrazione.

Infine Del Vecchio ironizza sulla giornata passata dal sindaco sul Ponte: "Se invece quel giorno, giovedì 27 agosto, sul ponte vi era una calura eccessiva che ha condizionato le sue parole, comunichi ora, in un impeto di sana e corretta contrapposizione politica che vede prima di tutto gli interessi della Città, che quel ponte rappresenta il sogno di più generazioni di pescaresi e va dato atto a tutti coloro che hanno perseguito questa scommessa: averlo pensato, progettato, finanziato e realizzato per il loro straordinario impegno".

Alle parole di Del Vecchio, il sindaco Mascia ha replicato poco dopo, in una nota ufficiale, in cui il primo cittadino pescarese parla sia dell'attacco personale ricevuto, e sia della questione del bus navetta sul Ponte del Mare

"Suggerisco al consigliere di ridimensionare i propri toni e comunque di curare la propria informazione prima di lasciarsi prendere dal fervore della penna, com’è accaduto sul ‘caso’ del Ponte del Mare. Quell’opera verrà completata dal centro-destra perché la passata amministrazione di centro-sinistra, al di là delle false partenze e dei continui ritardi, non è stata in grado di farlo, e soprattutto sarà la nuova maggioranza di governo a fare scelte che soddisfino il maggior numero possibile di cittadini" ha dichiarato Albore Mascia.

Sulla questione del bus navetta, Mascia ricorda come la proposta abbia trovato il parere favorevole dello stesso prof. Siviero, e sottolinea comunque come sarà un'opera che non interferirà con il transito di pedoni e bici sul ponte.

"Con lo stesso professor Siviero ho già intrapreso un sano rapporto di collaborazione per puntare alla multimodalità di utilizzo del Ponte del mare capace di consentire anche a chi non può ben camminare o andare in bici di usufruire di un’opera pagata anche dal Comune di Pescara con i soldi di tutti i contribuenti. L’utilizzo del bus navetta non interferirà con l’asse ciclabile: il piccolo mezzo elettrico, per un massimo di 8 posti, transiterà in orari ben cadenzati, senza intralciare il quotidiano passaggio delle bici" conclude il sindaco, che torna sull'atteggiamento di Del Vecchio "Lo stesso consigliere ha inaugurato una stagione politica di offese personali che però non gli frutterà quel consenso sperato".

Attendere un istante: stiamo caricando il sondaggio...

Bus navetta sul Ponte del Mare: sei d'accordo?



Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento