rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Politica

Politiche sociali: ecco la carta dei servizi, strumento informativo rivolto alla comunità

Il sindaco Carlo Masci e l'assessore alle Politiche sociali del Comune di Pescara hanno illustrato la carta dei servizi del Piano sociale distrettuale 2023-2025. "22mila persone coinvolte. Un settore rafforzato negli ultimi cinque anni, nonostante le difficoltà dovute alla pandemia".

Sindaco e vicesindaco uscenti, Carlo Masci e Adelchi Sulpizio, tracciano una sorta di bilancio sulle politiche sociali, in occasione dell’incontro con la stampa, organizzato nella mattinata di mercoledì 5 giugno, per presentare la carta dei servizi, ossia l’opuscolo informativo in cui sono sintetizzati i principali interventi inseriti nel piano sociale distrettuale 2023-2025. Si tratta del primo step del progetto Ma.D.Ri (Mappatura dinamica delle risorse). Entro luglio verrà presentata la piattaforma interattiva.

In 90 pagine sono state inserite le informazioni utili relative alle attività in favore delle varie categorie e alle modalità per accedere ai servizi, con i contatti a cui rivolgersi.

Il sindaco Carlo Masci, confrontando la situazione attuale con quella del 2019, ha ribadito alcuni dati: «vengono assistite 22 mila persone, nel 2019 8mila circa. In questi cinque anni sono aumentati i servizi e le risorse. Queste ultime ammontano a 18 milioni di euro e i servizi sono passati da 63 nel 2019 a 78. Nonostante le difficolà dovute alla pandemia, abbiamo operato bene, rafforzando anche il rapporto con le associazioni di volontariato e del terzo settore».

«La carta dei servizi raccoglie l’insieme di interventi, divisi per aree tematiche, messe a punto dal comune per rispondere alle esigenze della comunità. Uno strumento concreto di comunicazione sociale, a cui poi si affiancherà la piattaforma interattiva», ha precisato l’assessore alle Politiche sociali Sulpizio.

«Il progetto Ma.D.Ri si pone l’obiettivo di dare un’ampia lettura dei servizi sociali sul territorio partendo proprio da quelli che vengono erogati direttamente dal comune, ma anche dalle piccole realtà che operano a favore dei soggetti più fragili», ha sottolineato Giannicola D’Angelo, responsabile comunicazione e osservatorio Povertà e risorse della Caritas.

Hanno partecipato alla presentazione anche il dirigente del settore Politiche per il cittadino Marco Molisani, Roberta Pellegrino, responsabile del servizio programmazione sociale e misure straordinarie per il Welfare, e i partner del progetto, realizzato in coprogettazione con la Caritas diocesana di Pescara, l'università Gabriele d'Annunzio e Maiora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Politiche sociali: ecco la carta dei servizi, strumento informativo rivolto alla comunità

IlPescara è in caricamento