Politica

Piscina Provinciale, la Commissione dice no alla diffida per Don Orione

La Commissione Vigilanza della Provincia di Pescara ha deciso di sospendere qualsiasi decisione e diffida riguardante la società Don Orione che gestisce la piscina provinciale, evitando così la chiusura della struttura

E' soddisfatto il consigliere provinciale Sborgia per l'esito della riunione della Commissione Vigilanza della Provincia, che di fatto ha stabilito che per ora non verrà intrapresa nessuna azione e diffida nei confronti della società AS Don Orione che gestisce la piscina provinciale.

La provincia, infatti, aveva minacciato di togliere la gestione alla società che da tempo non avrebbe pagato i canoni da versare all'ente.

Ho più volte denunciato i disagi enormi che una eventuale chiusura della struttura comporterebbe soprattutto a studenti e disabili, per questo mi sono attivato per quanto possibile per le mie competenze per scongiurarla. Ieri abbiamo raggiunto un importante obiettivo con la Commissione convocata d’urgenza".
Il Presidente Testa è stato prontamente informato in queste ore della volontà espressa dalla commissione all’unanimità con comunicazione ufficiale; una volontà che attende una risposta concreta e della quale, a questo punto, non si può non tener conto”. ha detto Sborgia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscina Provinciale, la Commissione dice no alla diffida per Don Orione

IlPescara è in caricamento