rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Politica

Controreplica di Pignoli a Sebastiani: "Il presidente conosce anche i redditi delle persone destinatarie dei biglietti"

Nuova replica del consigliere comunale di Pescara, Massimiliano Pignoli, alle parole del presidente del Delfino, Daniele Sebastiani

Continua il botta e risposta tra il consigliere comunale di Pescara, Massimiliano Pignoli, e il presidente del Delfino, Daniele Sebastiani, riguardo alla gestione della società e i biglietti gratuiti richiesti da Pignoli.
L'esponente politico si chiede come faccia Sebastiani a conoscere anche i redditi delle persone destinatarie dei biglietti. 

«Spiace dover ancora una volta mio malgrado dover rispondere al presidente del Pescara Sebastiani che evidentemente, invece di pensare alla squadra, continua ad alimentare la polemica con il sottoscritto», scrive Pignoli.

Che poi prosegue: «Sperando di non dover andare avanti con questa polemica sterile, voglio dire tre cose al presidente che controbatte alle mie dichiarazioni attraverso la pagina ufficiale della società. In primis vedo che il presidente Sebastiani ha addirittura degli elenchi con anche evidentemente i redditi delle persone che sono state destinatarie dei biglietti. Dico solo che le persone che hanno potuto assistere alle partite del Pescara erano persone con un reddito basso come da dato Isee. Biglietti dunque destinati a chi non poteva acquistarli e non per altre persone. Seconda cosa vorrei dire al presidente che quest’anno non sono andato allo stadio solo per gravi problemi di salute che tutti conoscono avendo raccontato la mia storia attraverso la stampa. Pur senza andare allo stadio ho però sempre seguito le partite della mia squadra del cuore in tv e alla radio. Inoltre voglio dire al presidente Sebastiani che lo scorso anno sono stato sempre presente allo stadio, pagando regolarmente il biglietto. In occasione di Pescara-Foggia dello scorso campionato ero nel settore Distinti dove vado da anni, assieme a mio figlio a tifare Pescara. Infine sul fatto che rivendica il presidente, e cioè di pagare regolarmente l’affitto dello stadio, onorando gli impegni economici con l’ente, credo che tutto questo rientri nella normalità delle cose così come tutti noi cittadini paghiamo regolarmente le tasse. Una cosa normale che non credo debba essere rivendicata».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controreplica di Pignoli a Sebastiani: "Il presidente conosce anche i redditi delle persone destinatarie dei biglietti"

IlPescara è in caricamento