rotate-mobile
Politica

L'appello di Pignoli e Fiorilli (Udc): "Nel bilancio 2022 necessari fondi per le periferie"

Il capogruppo e il consigliere hanno illustrato il resoconto del tour fatto nei quartieri cittadini per conoscere le esigenze dei cittadini

Il capogruppo comunale dell'Udc Massimiliano Pignoli e il consigliere Berardino Fiorilli lanciano un appello all'amministrazione comunale per inserire nel bilancio 2022 del Comune di Pescara anche un capitolo di spesa per le esigenze dei cittadini dei quartieri di periferia della città. I consiglieri, infatti, hanno fatto il punto dopo l'iniziativa che li ha visti in tour nelle varie zone della città per raccogliere le istanze dei residenti, scoprendo mancanza spesso semplici ma essenziali, come la descrizione di alcune vie, i marciapiede, gli asfalti, la potatura, la pulizia

Pignoli ha dichiarato:

"Per questo abbiamo ritenuto necessario fare questo approfondimento prima di quello che accade nelle periferie per riportare così le esigenze delle periferie su un bilancio in discussione. Pari dignità fra le periferie e il centro che è ben curato  e stessa cura meritano le zone periferiche. Ad esempio, via Colle di Mezzo, la strada che porta al cimitero dei Colli, dovrebbe essere un bigliettino da visita della città perché anche molte persone che vivono fuori Pescara vengono a visitare i propri cari e si trovano di fronte una strada che è bisognosa di urgenti lavori di manutenzione così come strade che si trovano a San Donato, Villa del fuoco, Zanni, borgo Marino Nord, borgo Marino Sud, Zanni."

Considerando il traguardo di metà consiliatura, spiega Pignoli, c'è ancora tempo per programmare interventi mirati e trovare le risorse economiche per intervenire, come fra l'altro era specificato fra i punti programmatici del sindaco Masci e dell'Udc in merito all'attenzione per le periferie. Fiorilli ha aggiunto:

"Si dice spesso la politica in mezzo ai cittadini ma poi però i politici li troviamo in strada con i cittadini solo in campagna elettorale. Poi c’è da considerare il fatto che spesso chi abita in periferia ha più difficoltà a rappresentare quelli che sono i problemi rispetto a chi vive in centro per cui grazie a questa lodevole iniziativa di Massimiliano Pignoli che è sempre attento a queste esigenze, abbiamo voluto andare noi incontro a quelle che sono le istanze dei cittadini e vedere e toccare con mano la situazione. Abbiamo visto che ci sono grossi interventi da fare per cui l’Amministrazione si è già portata avanti come per esempio l’abbattimento del Ferro di Cavallo, ma anche di piccoli interventi di manutenzione ordinaria inerenti il verde, la pulizia, che spesso vengono attenzionati dai media se mancano in centro e meno se riguardano la periferia per cui abbiamo voluto accedere un faro su quelle che sono le problematiche della periferia per poter riportare questo sul programma futuro e sulle prossime programmazioni dei lavori pubblici e della manutenzione e la cura della città”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'appello di Pignoli e Fiorilli (Udc): "Nel bilancio 2022 necessari fondi per le periferie"

IlPescara è in caricamento