Politica

Dopo le proteste Pignoli incontra la Asl per l'apertura del nuovo reparto di nefrologia: "Sarà operativo entro la primavera"

Ad annunciarlo il direttore generale della Asl di Pescara Vincenzo Ciamponi assieme al direttore dell'Uoc Nefrologia e Dialisi Mario Campanella

Il capogruppo e consigliere comunale Massimiliano Pignoli ha incontrato questa mattina 12 gennaio i vertici della Asl di Pescara, in merito alla questione dell'apertura del nuovo reparto di Nefrologia e Dialisi dell'ospedale. Pignoli nei giorni scorsi aveva protestato contro i ritardi nell'apertura del nuovo reparto, considerando che lui stesso è paziente. Presenti all'incontro il direttore generale Vincenzo Ciamponi, il direttore sanitario Antonio Caponetti, il direttore dell'Uoc Nefrologia e Dialisi Mario Campanella e il dirigente medico della stessa unità Roberto Summa.

Il capogruppo Pignoli ha ringraziato sentitamente la direzione strategica per l’impegno profuso ed ha espresso parole di elogio per la professionalità e l’impegno dei medici e del personale. Ha fatto tuttavia presente che nell’attuale reparto “ci sono solo 12 posti letto e non sono sufficienti per un’utenza che arriva da più parti d’Italia.”

Campanella ha spiegato che il nuovo reparto sarà trasferito al 2° livello al piano rialzato sul braccio lungo del Palazzo Rosso (ex Ivap). Il trasferimento sarà previsto entro e non oltre la prossima primavera 2023. Ha sottolineato, inoltre, il grosso lavoro svolto dall’Unità Operativa:

“Si registrano prestazioni con valorizzazione pari a circa 13 milioni di euro l’anno utilizzando la migliore tecnologia attualmente disponibile. Si registrano circa 6.000 accessi all’anno in Day Hospital, si attua il Cup di 2° livello, ossia si prescrivono e si prenotano le prestazioni che scaturiscono dalle visite effettuate, attuando in tal modo la vera presa in carico del paziente. Il reparto ha un organico che presto sarà aumentato con 2 unità di dirigenti medici”.

Ciamponi ha concluso che il trasferimento del reparto di Nefrologia sarà propedeutico per una migliore collocazione anche degli altri reparti ed i ritardi accumulati non sono imputabili alla Asl ma a cause esterne per la consegna dei materiali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo le proteste Pignoli incontra la Asl per l'apertura del nuovo reparto di nefrologia: "Sarà operativo entro la primavera"
IlPescara è in caricamento