rotate-mobile
Politica

Piano sociale, il M5s contro l'amministrazione: "Ancora una volta ignorati i diritti Lgbtq+"

Bocciati gli emendamenti con cui chiedevano di prevedere fondi per progetti di sensibilizzazione alla libertà di identità di genere e di orientamento sessuale: "Atteggiamento ottuso e anacronistico"

“Per l'ennesima volta l'amministratore Masci volta le spalle ai temi e alle esigenze della comunità Lgbtq+, bocciando anche quegli emendamenti con i quali chiedevamo di creare un confronto permanente con le associazioni del territorio per verificare la possibilità di accedere a finanziamenti per progetti di sensibilizzazione ai temi della libertà di identità di genere e orientamento sessuale”.

Con queste parole i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle Erika Alessandrini (capogruppo), Paolo Sola e Massimo Di Renzo, commentano il piano sociale approvato oggi in consiglio comunale e che non ha accolto la proposta dei pentastellati. “Un atteggiamento ottuso e anacronistico che non è più tollerabile, da parte di chi usa il tema dei diritti civili come terreno per rivendicare la propria ideologia – concludono - fatta di pregiudizio e discriminazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano sociale, il M5s contro l'amministrazione: "Ancora una volta ignorati i diritti Lgbtq+"

IlPescara è in caricamento