Giovedì, 23 Settembre 2021
Politica

Piano Particolareggiato 2, Antonelli replica a Di Pietrantonio

L'assessore Antonelli replica alle dichiarazioni del capogruppo PD Di Pietrantonio riguardanti il Piano Particolareggiato 2 ed in particolare la riqualificazione della riviera sud

L'assessore Antonelli replica alle accuse del capogruppo Pd Di Pietrantonio riguardanti il Piano Particolareggiato 2, ed in particolare la riqualificazione della riviera sud.

Di Pietrantonio si metta d’accordo con se stesso, ma sappiamo che la coerenza non è il suo forte. Abbiamo visto infatti la sua posizione sul ‘caso’ del cementificio: quando era al Governo ha votato le delibere per garantire la permanenza dello stabilimento in città per i successivi 15 anni, per pochi spiccioli; oggi partecipa alle fiaccolate per chiedere la delocalizzazione dello stesso stabilimento, segno di una totale confusione di idee di chi in realtà non ha una posizione".

"Purtroppo, e l’ex assessore Di Pietrantonio lo sa bene, gli Organi del Comune sulla questione in oggetto non ha voce in capitolo, essendo, il rilascio del permesso a costruire, disciplinato dal Dpr 380 del 2001 che affida la competenza in materia in capo al Dirigente del settore Gestione del Territorio, non c’è un elemento di discrezionalità nella scelta. La giunta comunale ha fatto tutto ciò che era nel proprio potere per tentare di ricondurre sotto una pianificazione ordinata lo sviluppo della riviera sud, ossia ha adottato il Piano Particolareggiato 2 che la città ha atteso per vent’anni. Ed è infatti lo stesso Di Pietrantonio che ha ammesso che la società si è avvalsa di una legge dello Stato che, in assenza di un’ulteriore norma della Regione, gli ha permesso di intervenire" ha detto Antonelli, che non trova nessuna utilità nel riportare in Consiglio Comunale il dibattitto su una questione puramente tecnica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano Particolareggiato 2, Antonelli replica a Di Pietrantonio

IlPescara è in caricamento