rotate-mobile
Politica Città sant'angelo

Scatta il piano di cattura per il controllo dei piccioni a Città Sant'Angelo

Lo ha fatto sapere l'amministrazione comunale angolana aggiungendo che il problema dell'eccessiva presenza dei volatili è presente da anni

Al via il piano operativo di controllo dei piccioni nel Comune di Città Sant'Angelo. Lo ha fatto sapere l'amministrazione comunale angolana, specificando che l'intervento punta a risolvere un problema che ormai andava avanti da anni, con l'eccessiva presenza dei volatili nel centro storico e nel cimitero e le relative deiezioni che mettono a rischio la salute dei cittadini. Il sindaco Matteo Perazzetti, assieme all'assessore Marcello Di Gregorio, ha voluto trovare una soluzione: nei giorni scorsi è partito un piano sperimentale, redatto dal biologo Fabio De Marinis che dovrebbe consentire un netto abbassamento della popolazione dei colombi. I punti interessati per cercare di arrivare alla soluzione del problema sono: alcuni terrazzi del Borgo e i tetti del cimitero capoluogo.

Ambiente Spa si è fatta carico della spesa per il piano, che sarà eseguito da una ditta del settore e che ha seguito un iter burocratico preciso e che pone Città Sant'Angelo come comune pilota di questa sperimentazione. Il sindaco ha commentato:

“Dal primo giorno del nostri insediamento, riceviamo continue segnalazioni sul tema dei piccioni. Tantissimi residenti lamentano la grande sporcizia che si viene a creare con la loro presenza, nonostante l’instancabile lavoro della maestranze di Ambiente spa che pulisco non grande efficienza. Quando ci è stato sottoposto questo Piano, abbiamo voluto immediatamente metterlo in atto. Ringraziamo Ambiente spa per essersi fatta carico delle spese. Non resta che aspettare e vedere il risultato finale.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scatta il piano di cattura per il controllo dei piccioni a Città Sant'Angelo

IlPescara è in caricamento