menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Approvato dal consiglio regionale il Piano di assetto naturalistico della riserva dannunziana di Pescara

Soddisfazione è stata espressa dal presidente del consiglio regionale Sospiri: "Da vent'anni si aspettava l'approvazione di questo documento"

Dopo l'approvazione in giunta, ora il consiglio regionale ha dato ufficialmente il via al piano di assetto naturalistico della riserva dannunziana di Pescara. Il voto è arrivato oggi da parte dell'assise ed il presidente del consiglio Sospiri esprime soddisfazione, evidenziando come dopo 20 anni d'attesa finalmente il documento diventa realtà, per regolamentare, tutelare e valorizzare il polmone verde della città.

Pescara infatti è una delle pochissime città italiane ad avere una riserva naturale all'interno dell'area urbana cittadina, e dunque era indispensabile un piano che permetta di fissare criteri e regole certe per tutti gli aspetti che riguardano la riserva, dalla tutela della fauna e del patrimonio verde, alla gestione delle aree aperte al pubblico ed attrezzate, fino ad una possibile modifica della viabilità in tutta la zona compresa via della Bonifica:

Occorreva un Pan utile a dettare le regole anche per i successivi interventi di rinaturalizzazione, di manutenzione, ordinaria e straordinaria, e che disciplinasse anche il rapporto con la riviera, parte della quale fa parte della stessa riserva, ma ovviamente con norme opportunamente diverse per non danneggiare le attività turistico-balneari e comunque tenendo conto della differenza tra area naturalistica e area antropizzata.

A vent'anni di distanza è finalmente arrivata la soluzione, ribadisce Sospiri, che si è già impegnato in un percorso per arrivare a questo risultato importante per la città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento