menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Povertà, il presidente Marsilio: "Piano regionale contro l'emarginazione"

È quello che annuncia il presidente della Regione, Marco Marsilio che vuole realizzare «un Abruzzo più solidale e meno povero»

Un piano regionale per contrastare l'emarginazione e combattere la povertà.
È quello che annuncia il presidente della Regione, Marco Marsilio che vuole realizzare «un Abruzzo più solidale e meno povero».  

Questo quanto detto dal governatore nel corso di un convegno organizzato dall'Inps:

«La Regione si propone per dare vita a una cabina di regia che veda protagonista le organizzazioni di volontariato e gli enti del terzo settore e promuova una governance delle politiche sociali. È una nostra priorità varare un piano anti-povertà regionale che metta insieme fondi regionali, ministeriali e comunitari, che si affianchi a quello nazionale, mirato sul diritto agli alimenti, alla casa ed al lavoro delle persone».

«Il contrasto alla povertà in Abruzzo», aggiunge Marsilio, «la lotta all'emarginazione sociale, l'attuazione di concrete misure di sostegno alle fasce più fragili della popolazione, rappresentano per noi una battaglia di civiltà e una priorità della nostra azione amministrativa. Il fenomeno della povertà è particolarmente preoccupante, perché malgrado i timidi segnali di ripresa sul fronte economico e occupazionale, si allarga il novero dei "nuovi poveri" . Al numero già allarmante - 5 milioni di italiani vivono, o sarebbe più corretto dire che sopravvivono, in condizioni di disagio - vanno sommati i poveri non censiti, i tanti che rifiutano ogni forma di aiuto per un senso di vergogna. Va attuata una lotta senza quartiere alla ludopatia e stanziati dei fondi per il recupero di chi ne è dipendente. Occorre prevedere l'incentivazione dei contributi a favore di enti che garantiscano i servizi di mensa e dormitorio, una specifica modifica della normativa regionale in materia di edilizia popolare che garantisca il diritto alla casa dell'indigente e promuova e sostenga tutte le forme di housing sociale nonché l'introduzione di modelli di coabitazione per le persone sole indigenti». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento