rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Politica

Il vicepresidente del consiglio regionale Pettinari in visita alla guardia costiera e alla capitaneria di porto

Ad accoglierlo c'erano il direttore marittimo Salvatore Minervino e il comandante in II Marcello Notaro. Con quest’ultimo, dal porto turistico, Pettinari ha preso il largo sulla motovedetta per una ricognizione nel tratto della costa cittadina

Il vicepresidente del consiglio regionale Pettinari è stato ieri in visita alla guardia costiera e alla capitaneria di porto. Ad accoglierlo c'erano il direttore marittimo Salvatore Minervino e il comandante in II Marcello Notaro. Con quest’ultimo, dal porto turistico, Pettinari ha preso il largo sulla motovedetta per una ricognizione nel tratto della costa cittadina.

“Sono stato onorato di poter osservare con i miei occhi lo straordinario lavoro che quotidianamente svolge la guardia costiera nei nostri mari. Ringrazio con orgoglio gli equipaggi delle motovedette e dei gommoni di soccorso che ho visitato prima di prendere il largo con il comandante in II, che mi ha illustrato tutte le attività ordinarie e straordinarie di loro competenza. Un lavoro eroico per il supporto in mare che si traduce in un vero e proprio servizio alla comunità. È infatti grazie alla professionalità e alla capacità di uomini e donne di questo straordinario corpo se in mare possiamo sentirci al sicuro in ogni situazione e in ogni stagione. Sono fermamente convinto che le Istituzioni debbano tendere sempre una mano e onorare il lavoro di professionisti che si impegnano per la salvaguardia della vita umana in mare, per la sicurezza della navigazione e del trasporto marittimo, e che controlla anche il cibo pescato che arriva sulle nostre tavole”, ha affermato Pettinari al termine della visita.

“Infatti, quello della guardia costiera  e della capitaneria di porto – ha aggiunto – è un servizio fondamentale non solo per il soccorso in mare, ma anche per le funzioni di ispezione e controllo sulla filiera della pesca e, grazie al nuovo codice dell’ambiente, sulla tutela e la salvaguardia dei nostri fiumi e del nostro mare. Pescara è la sede del Comando con competenza interregionale che dispone anche di elicotteri, aerei e motovedette ancorate nel porto turistico di Pescara, uno dei più importanti della costa adriatica con circa mille attracchi per le imbarcazioni. La capitaneria svolge anche operazioni di monitoraggio e controllo nelle prossimità delle piattaforme che sono al largo della costa. È facile quindi capire quanto sia indispensabile il lavoro che quotidianamente viene svolto in una città costiera come Pescara e in una regione che vede la maggior parte della popolazione residente sulla costa. Per questo ritengo che tutti i rappresentanti dello stato, di ogni grado istituzionale, debbano lavorare costantemente per supportare e favorire interventi che consentano l'operatività della capitaneria di porto e della guardia costiera a pieno regime”, ha concluso Pettinari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il vicepresidente del consiglio regionale Pettinari in visita alla guardia costiera e alla capitaneria di porto

IlPescara è in caricamento