menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'affondo di Pettinari all'assessore D'Amario: "Su 40 mila richieste pagati solo 90 indennizzi dalla Regione"

Il consigliere e vicepresidente del consiglio regionale sottolinea come siano passati 6 mesi dall'avvio del bando per i contributi a fondo perduto della Regione

Solo 90 aziende e partite iva pagate su 40 mila richieste inoltrate. Il consigliere regionale e vicepresidente del consiglio Pettinari torna sulla questione del bando per i contributi a fondo perduto della Regione, a sei mesi dall'emanazione del provvedimento ed attacca l'assessore D'Amario intervenuto durante il consiglio regionale di ieri. 

L’Assessore ha promesso, perché ancora di promesse si parla, che solo per 5573 di queste PI è prevista l’erogazione del contributo entro la prossima settimana, altre, ma non tutte le atre, a sentir lui saranno ristorate entro il 31 dicembre. Numeri dati a caso in cui si evince che solo alla metà delle aziende richiedenti sarà erogato il contributo. Ma anche per queste non abbiamo nessun atto formale che ne sancisca tempi, somme e nominativi.

Abbiamo le parole. E basta. Da questa maggioranza abbiamo contato circa 120 comunicati stampa in cui si parlava con toni trionfalistici di questo contributo a fondo perduto che la regione avrebbe erogato nelle tasche degli abruzzesi. Per oggi però le tasche degli abruzzesi sono piene solo delle chiacchiere del centrodestra.

Pettinari sottolinea come tantissime categorie di lavori e imprenditori hanno avuto grandi aspettative per le promesse fatte da Lega,Fratelli d'Italia e Forza Italia senza però ottenere nulla di concreto, e per questo parla di inaccettabili attacchi da parte di Marsilio e della giunta nei confronti del Governo nazionale che fino ad oggi è l'unico ad aver erogato concretamente dei fondi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento