rotate-mobile
Politica

Pettinari (M5s) torna all'attacco sul pronto soccorso di Pescara: "Disagi inaccettabili, anche Albani conferma la carenza di personale"

Il vicepresidente del consiglio regionale interviene dopo i disagi registrati nel fine settimana nel nuovo pronto soccorso dell'ospedale Santo Spirito

Il vicepresidente del consiglio regionale Domenico Pettinari, del M5s, interviene nuovamente sulla questione dei disagi e disservizi che si registrano nel nuovo pronto soccorso di Pescara, con lunghe attese e problemi per i pazienti a causa della mancanza di personale. Pettinari interviene a seguito dei problemi registrati nel fine settimana appena trascorso e confermati dal primario Albani che parla di una carenza cronica di personale difficilmente risolvibile:

"Le parole del primario Albani dovrebbero aprire una profonda riflessione della politica che invece non sembra battere ciglio. È inaccettabile, come denuncia lo stesso Albani, che dove servono sei medici per turno ce ne siano solo quattro. Sono anni che denunciamo la cronica carenza di personale e nello specifico per la carenza di medici del pronto soccorso abbiamo chiesto a chi è alla guida di Regione Abruzzo, e quindi delle Asl, di avviare ordini di servizio per atti dispositivi che indirizzino i medici verso dove più serve. Inoltre, per evitare che i bandi di concorso restino vuoti, come sembra che accada e come sembra temere anche lo stesso Albani, abbiamo proposto di predisporre degli incentivi economici regionali per rendere più appetibile la destinazione."

Pettinari ha aggiunto di aver più volte chiesto all'assessore Verì e alla giunta di procedere alla risoluzione di questi problemi, con decisioni coraggiose da prendere subito pensando oltre alla carenza nell'immediato anche al medio e lungo termine:

"E se quelle che proponiamo sono azioni che tamponano una carenza nel breve termine è necessario guardare anche più lontano e aumentare in via definitiva il numero di personale sanitario in tutta la struttura: medici, infermieri e Oss. Inoltre è indispensabile riqualificare tutta la rete di medicina territoriale per evitare che ci sia un ingolfamento di pazienti nel pronto soccorso di Pescara. I presidi di Penne e Popoli devono essere operativi al 100% i distretti sanitari funzionare al massimo per evitare che troppi utenti si affollino proprio lì dove il personale manca”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pettinari (M5s) torna all'attacco sul pronto soccorso di Pescara: "Disagi inaccettabili, anche Albani conferma la carenza di personale"

IlPescara è in caricamento