rotate-mobile
Politica

Pettinari (M5s) sui fondi europei non spesi dall'Abruzzo: "Ennesimo fallimento del centrodestra"

Il consigliere regionale pentastellato e vicepresidente del consiglio attacca la maggioranza di centrodestra dopo i dati diffusi da uno studio sull'utilizzo dei fondi Fesr e Fse a disposizione delle regioni italiane

Duro attacco del consigliere regionale e vicepresidente del consiglio Domenico Pettinari, del M5s, alla maggioranza di centrodestra in merito ai fondi non utilizzati e spesi da parte dell'ente regionale di provenienza europea, per la precisione Fesr e Fse, ovvero Fondo europeo di sviluppo regionale e Fondo sociale europeo. Ieri erano stati diffusi i dati sull'utilizzo da parte delle Regioni dei fondi, e l'Abruzzo risulta al penultimo posto in Italia:

"Questo impietoso giudizio emerge dalla certificazione dei dati sul sito della Comunità Europea relativi allo stato di avanzamento nella spesa dei fondi Fse (Fondo Sociale Europeo) e Fesr (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) delle Regioni Italiane. L’Abruzzo nella spesa del Fondo sociale si colloca al terzultimo posto, con una spesa di poco sopra gli 80 milioni di euro al 30 giugno 2022, contro gli oltre 138 milioni stanziati dall’Europa. Un utilizzo pari solo al 58% del totale, peggio di noi solo la Sicilia e la Basilicata. Ancor più grave se si pensa che ci sono Regioni come il Lazio, l’Emilia Romagna e il Piemonte che hanno speso l’intero budget a disposizione con quote del 98% - 99% della spesa sul totale. 

Non va meglio per il Fesr  dove la Regione Abruzzo raggiunge solo il 50% della spesa sul totale a disposizione, con una cifra di poco maggiore ai 139 milioni di euro, collocandosi al penultimo posto sopra solo alle Marche. Mentre 9 Regioni hanno già speso oltre il 74% del totale. "

Per Pettinari si tratta di una situazione drammatica che poteva essere anche peggiore se si pensa che l’Europa e il Governo centrale hanno dato l’opportunità alle Regioni di poter riprogrammare i propri fondi europei 2014-2020 in favore delle famiglie e imprese per superare la crisi scaturite dal Covid-19

"In una situazione di dramma sociale con gli aumenti delle materie prime, prodotti alimentari e fonti energetiche che stanno di fatto mettendo sul lastrico famiglie e imprese, è inaccettabile che la Regione Abruzzo non spenda velocemente questi importanti fondi, con il rischio di perderli visto che si avvicina la scadenza fissata al 31 dicembre 2023.  Anche l’avvio contestuale della nuova programmazione dei fondi europei 2021-2027 vede la Regione Abruzzo dormiente visto che anche in questo contesto ancora non è dato sapersi di come questo Governo intenda spendere il budget a disposizione dei fondi europei e nazionali”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pettinari (M5s) sui fondi europei non spesi dall'Abruzzo: "Ennesimo fallimento del centrodestra"

IlPescara è in caricamento