rotate-mobile
Politica

L'attacco di Pettinari (M5s) su disagi e disservizi per utenti e personale Tua: "Situazione al limite della decenza"

Il consigliere pentastellato ha tenuto una conferenza stampa davanti alla biglietteria di Tua a Pescara per denunciare i disservizi e le problematiche che si vivono utilizzando o lavorando sui mezzi pubblici

Trasporto locale pubblico allo sbando, con mezzi, fermate e punti di sosta con criticità, mancanza di trasparenza sul rispetto dei protocolli Covid con disservizi per utenti e personale di servizio. A dirlo il vicepresidente del consiglio regionale Domenico Pettinari, del M5s, che ha tenuto una conferenza stampa assieme ai rappresentanti dei cittadini davanti alla biglietteria di Tua nell'area di risulta a Pescara. Secondo Pettinari, la situazione è al limite della decenza con mezzi sporchi ed abbandonati, e nonostante i protocolli per la sanificazione quotidiana anti Covid non sembra che questi vengano puntualmente eseguiti in base alle immagini scattate da alcuni utenti:

"Le immagini che vediamo sono raccapriccianti: sporco incrostato tra i sedili e sul pavimento dei bus, volanti con le ragnatele, cartacce e ogni tipo di schifezza per terra. A questa noncuranza si aggiunge una carenza cronica di verificatori di biglietti, e ricordiamo che non ci sono altre forme di lotta all’evasione che quelle di un controllo serrato dei titolo di viaggio. Il parco mezzi è vetusto e viaggia spesso con spie rosse accese per tutta la città e non solo, con il rischio di fermarsi a ogni angolo di strada.

Ma l'incuria verso l’utenza e i dipendenti non finisce una volta scesi dall’autobus. Prima di tutto si deve arrivare a salirci sui mezzi. Infatti molti cittadini denunciano che i display luminosi, ovvero quelli che identificano tratta e numero del bus, sono spesso mal funzionanti causando difficoltà, soprattutto agli utenti più anziani, che non riescono a visualizzare correttamente l’indicazione della linea e della destinazione. Nelle ore serali, soprattutto, non si legge bene fin quando l’autobus non è vicinissimo alla fermata. A complicare ancora di più la questione è da rilevare che non vengono più stampati i libricini cartacei con gli orari, ormai assenti da giugno 2020. Le deviazioni di percorso, o qualsiasi informazione necessaria all’utenza, non viene affissa né alle fermate né ai vari capolinea, ma solo sugli autobus. È facile capire che sarebbe opportuno conoscere le deviazioni e le comunicazioni prima di salire sul bus e non una volta saliti”.

Mancano inoltre stalli che creano disagi al personale con le linee a terra sbiadite con casi di posti occupati da bus privati senza titolo, obbligando l'operatore a posizionarsi ogni giorno su stalli differenti. Inoltre è segnalata una situazione di degrado dei servizi igienici per il personale, con i sanitari continuamente otturati nonostante le segnalazioni fatte dagli stessi dipendenti all'azienda:

“Ora alla luce di tutto questo  mi chiedo con quale ratio la Tua decida di accollarsi le tratte commerciali di Sangritana. Infatti Tua con l’assenso della giunta regionale di centrodestra, vuole assorbire le tratte commerciali di Sangritana per Roma e Napoli con lo scopo, dicono, di razionalizzare e rilanciare il servizio. Ma c’è da considerare che, solo nel 2019, Sangritana ha registrato una perdita di 1,3 milioni di euro e per il 2020 si stima una perdita di circa 1,8 milioni di euro. Parliamo di un’azienda che, come abbiamo già visto, ha troppi problemi per andarsi ad accollare i passivi di Sangritana. Prima di pensare alle acquisizioni in perdita, la Tua dovrebbe verificare e documentare la sanificazione dei mezzi urbani ed extra urbani, nonché la pulizia dei locali igienici ad uso del personale: è una questione di sicurezza per passeggeri e autisti. Ristampare i libricini cartacei per gli orari e posizionare le comunicazioni di cambi di percorso ed eventuali modifiche che interessano l’utenza alle fermate e ai capolinea, oltre che ovviamente nelle biglietterie. E soprattutto assicurare la manutenzione ordinaria e straordinaria dei mezzi che viaggiano in città e in regione”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'attacco di Pettinari (M5s) su disagi e disservizi per utenti e personale Tua: "Situazione al limite della decenza"

IlPescara è in caricamento