All'ospedale di Pescara diagnosi in 3 minuti per le polmoniti da Covid19 grazie ad un software donato da Petruzzi

Il sofwtare "Coronavirus AI solution" permetterà una diagnosi ad altissima precisione di polmoniti e casi di Covid19. Il dispositivo viene usato solo in altri tre ospedali al mondo

Importante donazione per la sanità abruzzese e pescarese. Il dottor Nicola Petruzzi, titolare della struttura Life Care, ha infatti messo a disposizione gratuitamente dell'ospedale di Pescara, ed in particolare del reparto di radiologia diretto dal professor Vincenzo Di Egidio, il software "Coronavirus AI solution", una piattaforma d'intelligenza artificiale che consente tac polmonari di altissima definizione e precisione per le diagnosi di Covid 19.

Lo ha fatto sapere il presidente del consiglio regionale Sospiri assieme al consigliere comunale e presidente della commissione ambiente Petrelli, medico di professione che ha fatto da intermediario fra la Asl pescarese e il dottor Petruzzi anche con l'interessamento del dottor Renzetti, capogruppo di Forza Italia e primario facente funzioni nel reparto di urologia.

20 MILA EURO DALLA BCC DI CASTIGLIONE ALL'OSPEDALE DI PENNE

Il programma permette in 3 minuti di accertare se si tratta di un caso di coronavirus o meno grazie alla Tac effettuata sui polmoni, un sistema che viene attualmente utilizzato con successo solo in tre ospedali al mondo ovvero al Tongji Hospital di Wuhan e al Third People's Hospital a Shenzhen, mentre in Italia viene utilizzato solo dal Policlinico universitario Campus Bio Medico di Roma.

I benefici sono innanzitutto la tempestività con la quale si è in grado di diagnosticare la positività o negatività al contagio Covid-19; l’efficacia clinica, in quanto è in grado di calcolare il volume di compromissione polmonare espresso in centimetri cubici e di fornire pertanto una valutazione di prognosi, miglioramento o peggioramento della situazione del paziente, indicando dunque anche quando e se è il momento di intubare o estubare il paziente.

Il dottor Petruzzi ha aggiunto:

A fronte dell’emergenza che il mondo intero sta vivendo e che deve farci sentire tutti coinvolti, il gruppo Life Care ha messo gratuitamente a disposizione dell’ospedale civile di Pescara la propria piattaforma Pacs e l’utilizzo del sw di analisi di Intelligenza Artificiale di infervision per dare un piccolo contributo nella battaglia contro il COVID-19. E l’inizio di tale preziosa collaborazione si deve anche al pronto riscontro ricevuto dagli esponenti della politica pescarese nelle persone del presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri e del consigliere comunale Ivo Petrelli, Nel frattempo confermo anche la piena disponibilità della stessa struttura Life Care a garantire esami diagnostici per le urgenze Covid e, soprattutto, no-Covid”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il professor Di Egidio ha fatto sapere di aver accolto con grande positività ed entusiasmo la possibilità di avere a disposizione il programma, con le prime tac iniziate da tre giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I gilet arancioni manifestano a Pescara: “Cacciare Conte, sì a un nuovo parlamento”

  • Recuperata auto rubata a Pescara dopo inseguimento su autostrada A14 con veicolo abbandonato in discesa

  • Tragedia a Città Sant'Angelo, morta una bimba di 3 mesi e mezzo

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Febbo rassicura il settore dei giochi e scommesse: "Dalla conferenza Regioni è arrivato l'ok alla riapertura"

  • Sequestrate 10 auto nel parcheggio interno dell'aeroporto: l'assicurazione era scaduta

Torna su
IlPescara è in caricamento