rotate-mobile
Politica

Pescara, strada intitolata a Stefano Cucchi? Intervengono Forza Italia e Sel

Continua a far discutere la proposta del consigliere PD Pagnanelli di intitolare una strada a Stefano Cucchi. Dopo il secco no dei sindacati di Polizia, arrivano i commenti di D'Incecco (Forza Italia) e Sel

Continua a far discutere la proposta del consigliere PD Pagnanelli, di intitolare una strada a Stefano Cucchi. Dopo le proteste arrivate dai sindacati di Polizia, ora intervengono rispettivamente il consigliere di Forza Italia D'Incecco e Sel Pescara.

D'INCECCO Per il consigliere d'opposizione la politica davanti a situazioni delicate come questa, dovrebbe rimanere in silenzio." Io credo che i cittadini pescaresi abbiano bene interpretato la questione tanto da essere certo che la posizione espressa dai sindacati di polizia sia indubbiamente la piu' lucida e logica, soprattutto in una fase in cui le certezze processuali non fanno luce sulle cause della morte del giovane. Le strade vengono intitolate a personaggi che hanno dato lustro alla citta', che si sono distinti per meriti particolari, che hanno raggiunto livelli di professionalita' ed eccellenza a livello internazionale, nazionale e locale, uomini e donne che sono considerati da esempio per le giovani generazioni. Questo non e' il caso in questione" ha detto D'Incecco aggiungendo che una proposta come questa può solo alimentare la spaccatura fra Stato, Forze dell'Ordine e cittadini.

SEL Sel Pescara al contrario è favorevole alla proposta di Pagnanelli. "Solidarietà alla famiglia di Cucchi e riponiamo fiducia nella magistratura che siamo certi farà luce su questa oscura e terribile vicenda. Un ragazzo debole e indifeso, lasciato solo da tutti e morto senza neanche poter abbracciare la propria famiglia, è una ferita insanabile per la nostra democrazia. Un via a ricordo di quanto accaduto è il minimo che un Comune possa fare affinché vicende brutali come queste non si ripetano mai più." dichiara il partito, che replica poi alle dichiarazioni dei sindacati di Polizia aggiungendo che il caso della morte dell'ispettore Raciti e della possibilità di intitolargli una strada nulla ha a che fare con questa vicenda.

"Qui nessuno è contro le forze dell'ordine, ma chi sbaglia dev'essere perseguito a norma di legge e, a meno che non si creda che Cucchi si sia picchiato da solo, qualcuno è Stato e questo qualcuno dev'essere smascherato e assicurato alla giustizia in nome di quegli stessi valori che il corpo di Polizia intende difendere."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, strada intitolata a Stefano Cucchi? Intervengono Forza Italia e Sel

IlPescara è in caricamento