rotate-mobile
Politica

Pescara: quattro scuole sono inagibili, ma le lezioni riprenderanno regolarmente

Si è tenuta oggi la seduta della Commissione Vigilanza del Comune che si è occupata della questione sicurezza nelle scuole cittadine. Seccia: "Relazioni tecniche sconcertanti, via i bambini da quegli edifici"

Quattro scuole sono prive di agibilità, prive dei certificati di sicurezza sismica in cui occorre intervenire per lavori urgenti ed importanti per una cifra pari a 6 milioni di euro. Si è tenuta questa mattina la seduta della Commissione Vigilanza e Controllo del Comune convocata per discutere della questione sicurezza nelle scuole comunali.

Il consigliere d'opposizione Seccia, che per primo aveva denunciato i ritardi nei lavori di adeguamento per la scuola di San Silvestro e la mancanza di agibilità per altri 4 edifici scolastici, attacca l'amministrazione comunale che avrebbe deciso, nonostante le relazioni tecniche ricevute, di aprire a settembre quelle strutture.

PESCARA, TRE SCUOLE SENZA AGIBILITA'

Seccia parla di assenza ingiustificata da parte dell'assessore Cuzzi e del sindaco Alessandrini, ed annuncia la possibilità di rivolgersi al Prefetto per far presente la situazione critica nelle quattro scuole:

Parliamo della scuola elementare ‘Rodari – Andersen’ di via Salara Vecchia, la scuola elementare ‘Don Milani’ di via Sacco, la scuola media ‘Antonelli’ in via Virgilio, e la scuola media ‘Michetti’ in via del Circuito, le stesse che, sempre a detta dei dirigenti e della stessa giunta comunale, versano in condizioni tanto gravi da richiedere interventi urgenti per oltre 6 milioni di euro di investimento, tanto da aver chiesto i relativi finanziamenti alla Regione. È questo il paradosso inaccettabile emerso oggi in Commissione Vigilanza e Controllo convocata sulla problematica della sicurezza degli edifici scolastici comunali. Ovviamente non riteniamo chiusa la questione, che va affrontata in maniera urgente: mentre attendo ancora la risposta del sindaco Alessandrini alla mia interrogazione, valuteremo se presentare un’istanza al Prefetto di Pescara per interessarlo di quella che oggi è un’emergenza che interessa centinaia e centinaia di studenti

Seccia infine auspica che l'amministrazione comunale faccia marcia indietro e trovi una soluzione alternativa, avendo due mesi di tempo, per sistemare gli alunni in edifici completamente sicuri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara: quattro scuole sono inagibili, ma le lezioni riprenderanno regolarmente

IlPescara è in caricamento