Politica

Pescara, piste ciclabili: Fiorilli replica a SEL

L'assessore e vicesindaco Fiorilli replica alle dichiarazioni di SEL Pescara in merito all'abbandono ed alla pericolosità delle piste ciclabili cittadine. "Stiamo correggendo gli errori del passato"

L'assessore e vicesindaco Fiorilli replica alle dichiarazioni di SEL Pescara in merito all'abbandono ed alla pericolosità delle piste ciclabili cittadine.

Fiorilli ha fatto sapere di aver accolto l'appello di Sinistra e Libertà, sottolineando l'impegno dell'amministrazione comunale nel voler sostenere la cultura della mobilità alternativa.

L'assessore ha ricordato che a causa degli errori compiuti in passato le piste ciclabili cittadine non sono collegate fra loro e soprattutto in alcuni casi, come in via Firenze, sono pericolose per gli stessi ciclisti e pedoni.

"La nostra amministrazione comunale sta oggi cercando di mettere ordine nel caos ereditato e stiamo cominciando proprio dall’asse via Firenze-via Cesare Battisti dove non intendiamo semplicemente ricavare un angolino per i ciclisti, ma piuttosto stiamo liberando la strada dalle auto completamente per creare un’isola vera e propria al pari di corso Umberto o via Roma e via Trento" ha aggiunto il vicesindaco, che si dichiara pronto a proseguire la pista ciclabile sia lungo la riviera nord che sud, allontanando il più possibile il tracciato dalla strada.

Spazio anche alla manutenzione, con un cronoprogramma che verrà stilato per mantenere in ordine tutti i tratti attualmente attivi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, piste ciclabili: Fiorilli replica a SEL

IlPescara è in caricamento