menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara Parcheggi: il PD "Lavoratori a rischio", Pdl: "Polemiche sterili"

Al termine di una seduta in "notturna", il Consiglio Comunale ha approvato la delibera riguardante la costituzione della società "Pescara Parcheggi" per la gestione delle aree di sosta a pagamento. Duro scontro fra maggioranza ed opposizione. Il PD: "Lavoratori a rischio", ma la maggioranza frena: "Polemiche strumentali"

Era passata abbondantemente l'una di notte quando la seduta del Consiglio Comunale di venerdì scorso è terminata con l'approvazione della delibera riguardante la costituzione della società " Pescara Parcheggi ".

Una seduta caratterizzata dallo scontro in aula proprio sullo statuto della nuova società, controllata interamente dall'amministrazione comunale, voluta dalla maggioranza per riorganizzare il servizio dei parcheggi a pagamento in città.

L'opposizione ha presentato una lunga serie di emendamenti riguardanti lo statuto di "Pescara Parcheggi", molti dei quali sono stati approvati al termine del consiglio.

Il Pd ha criticato la delibera sollevando in particolare il problema del riassorbimento degli attuali 31 dipendenti che si occupano della riscossione dei pagamenti per quanto concerne le aree di sosta soggette a ticket.

Secondo gli esponenti d'opposizione, in particolare D'Angelo, Blasioli, Di Pietrantonio e Del Vecchio, vi sarebbero troppi errori nel testo presentato dalla maggioranza, che di fatto renderebbero il provvedimento superficale e carente in molti punti.

"Pescara Parcheggi sarà una società in house providing interamente pubblica. Ciò significa che sarà parificata agli enti pubblici anche in materia di assunzione del personale. Ciò renderà difficile il riassorbimento del personale.
Perché queste persone avranno difficoltà ad essere assunte?
I parcheggiatori sono considerabili di qualifica B e quindi dovranno essere presi secondo questa modalità di selezione. Selezione mediante graduatorie del Centro per l’Impiego." dichiara Blasioli.

"Il sottoporsi alla selezione non li rende automaticamente garantiti di essere assunti, ma c’è di più.
La graduatoria regionale verrà effettuata sulla base di determinati requisiti, che per la Regione Abruzzo sono quelli indicati nella DGR n. 157 del 2006, che prevede una graduatoria che si fonda essenzialmente su questi criteri:
a)     anzianità d’iscrizione nelle liste di collocamento (gli ex operai dell’alternativa 83 hanno al massimo una anzianità di iscrizione di 6 mesi, pari cioè alla durata del contratto interinale, ammesso che si siano iscritti);
b)     carichi di famiglia;
c)     minore retribuzione nell’anno solare precedente al bando, fino cioè al 31 dicembre;
 
E’ chiaro quindi che tra i nominativi che verranno forniti dal centro per l’impiego di Pescara alla Pescara Parcheggi srl, difficilmente rientreranno queste persone e nel caso positivo dovranno sempre passare la selezione." prosegue il consigliere d'opposizione.

"E’ giusto stabilizzare quel personale, è giusto stabilizzarlo in una società interamente pubblica come la Pescara Parcheggi, ma il Comune di Pescara deve fare le cose alla luce del sole e nella maniera più sicura possibile per i tanti operai che hanno lavorato nella città da anni e anche sotto la neve e la pioggia" conclude Blasioli.

La maggioranza, con il sindaco Mascia ed il vicesindaco Fiorilli, sottolinea la compattezza della coalizione nell'approvazione della delibera, dopo otto ore di ostruzionismo da parte dell'opposizione, riguardante la società che dal prossimo mese di gennaio si occuperà non solo della gestione dei parcheggi a pagamento, ma anche del lancio dei servizi di car sharing e bike sharing.

Mascia ha precisato come già nel mese di giugno l'attuale maggioranza sia riuscita a salvare il servizio di parcheggio a pagamento ed i relativi 31 posti di lavoro, di cui il centrosinistra sembrava disinteressarsi.

"Il centrosinistra si è fatto improvvisamente paladino del futuro degli stessi 31 posteggiatori che nel mese di giugno hanno rischiato di perdere il lavoro. L'attuale maggioranza mostrerà la massima attenzione nella salvaguardia di questi posti di lavoro tutelando i lavoratori e le loro famiglie." ha commentato il sindaco, che ha ribadito come la costituzione di Pescara Parcheggi sia un passo importante e fondamentale per garantire alla città stabilità ed efficenza nella gestione del servizio dei parcheggi a pagamento.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento