rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Politica

Pescara Parcheggi, la denuncia di Foschi: “36 posti di lavoro a rischio”

Duro comunicato stampa del membro dell'associazione ‘Pescara Mi piace’: "Un salto nel vuoto che lascia profilare all’orizzonte un secondo ‘caso’ Attiva, determinato dalla superficialità di un’amministrazione che gioca con la vita dei cittadini"

“Ben 36 dipendenti di Pescara Parcheggi rischiano di perdere il posto di lavoro. È l’ennesimo pasticcio causato dalla giunta Alessandrini che ha fatto scendere un vergognoso silenzio sulla vicenda”.

La denuncia è arrivata da Armando Foschi, membro dell’associazione cittadina ‘Pescara Mi piace’, che sta seguendo la vicenda per conto della Ugl.

“I parcheggiatori, dipendenti a tempo indeterminato della società interinale GiGroup, entro domani, giovedì 29 marzo, dovranno dimettersi per farsi assumere dalla società interinale Tempra di Vasto, che si è aggiudicata la nuova gara d’appalto per la somministrazione del lavoro temporaneo, peraltro solo per sei mesi – spiega Foschi – Ma, in caso di dimissioni, gli stessi dipendenti saranno assunti per un mese di prova, dunque senza garanzie, senza tutele, senza alcun salvagente e soprattutto perdendo anche il diritto alla disoccupazione maturato con la GiGroup. Un salto nel vuoto che lascia profilare all’orizzonte un secondo ‘caso’ Attiva, determinato dall’improvvisazione e dalla superficialità di un’amministrazione comunale che gioca con la vita dei cittadini”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara Parcheggi, la denuncia di Foschi: “36 posti di lavoro a rischio”

IlPescara è in caricamento