Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Pescara, negozi etnici che vendono alcolici a prezzi stracciati: il Comune vuole vederci chiaro

Oltre alla tolleranza zero per le occupazioni abusive di suolo pubblico, il sindaco Masci punta il mirino anche verso i negozi alimentari ed etnici che offrono birra, vino ed alcolici a prezzi molto bassi

Tolleranza zero non solo per le occupazioni abusive di suolo pubblico da parte delle attività commerciali cittadine, ma occhi puntati anche su quei negozi di alimentari ed etnici, gestiti da extracomunitari, che offrono birra, vino ed alcolici a prezzi stracciati, favorendo il consumo di queste bevande da parte dei giovani.

Il sindaco Masci annuncia controlli serrati in questo genere di attività che stanno aumentando sensibilmente di numero nella città di Pescara, ed in particolare in centro. Solo lungo Corso Vittorio, infatti, se ne contando tre nel giro di poche centinaia di metri. L'obiettivo, ha spiegato il primo cittadino, è duplice: verificare che tutte le autorizzazioni siano in regola e che la merce sia regolarmente fatturata e con provenienza certificata, e capire se la vendita avviene in modo indiscriminato anche a giovani, compresi i minorenni.

Un controllo capillare per comprendere la regolarità di una concorrenza potenzialmente sleale nei confronti delle altre attività cittadine che da anni rispettano tutte le regole commerciali e comunali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, negozi etnici che vendono alcolici a prezzi stracciati: il Comune vuole vederci chiaro

IlPescara è in caricamento