rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Politica

Pescara, manifesti pro scuola fascista: è polemica

Scoppia la polemica in città per i manifesti a favore della riforma scolastica di Gentile, apparsi davanti ad un istituto scolastico pescarese. Il consigliere comunale SEL Santroni ne chiede l'immediata rimozione

E' polemica in città per alcuni manifesti apparsi davanti ad un istituto scolastico cittadino, che inneggiano alla riforma della scuola di Gentile, approvata durante la dittatura fascista.

Il consigliere comunale di Sel Santroni, infatti, ne chiede l'immediata rimozione. I manifesti riportano la scritta: "L'unica buona scuola è quella di Gentile. Renzi vattene".

"Sono apparsi questi manifesti davanti alle scuole: ok che anche a noi di Sel non piace la riforma Renzi, quella della cosiddetta Buona Scuola. Ma inneggiare alla riforma Gentile mi sembra davvero troppo. Caro Sindaco, li possiamo andare a coprire?'' dichiara il consigliere mentre il coordinatore cittadino Ettorre aggiunge che la riforma Gentile ha portato conseguenze negative sull'istruzione che ancora oggi vengono pagate dalle nuove generazioni.

"Pensiamo, piuttosto, ad una scuola inclusiva, formativa e non selezionatrice, che aiuti chi strova in difficoltà e che diventi sempre più un elemento di emancipazione sociale” conclude Ettorre.

gentile2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, manifesti pro scuola fascista: è polemica

IlPescara è in caricamento