rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Politica

"Ora basta": il M5S lancia l'allarme sui problemi della sicurezza a Rancitelli

Pettinari: "I cittadini sono costretti a convivere con spaccio di droga diffuso, porto di armi abusivo, prostituzione lungo la Tiburtina nelle ore notturne". Di Nicola: "Le istituzioni si facciano vive con gli abitanti di questo quartiere"

Il quartiere Rancitelli di Pescara sempre piu' a rischio. Questa la denuncia del M5S che lancia l'ennesimo allarme, promettendo impegno per la soluzione dei problemi, ma chiedendo anche l'intervento degli organi competenti. Il consigliere regionale Domenico Pettinari ha detto:

"I cittadini di Rancitelli sono costretti a convivere con spaccio di droga diffuso, porto di armi abusivo, prostituzione lungo la Tiburtina nelle ore notturne. Qui e' impossibile vivere e per questo i cittadini chiedono un aiuto, la presenza massiccia dello Stato che deve tornare a farsi sentire con un uffici mobili di Polizia, perche' abbiamo scoperto che addirittura gli spacciatori si servono di telecamere e monitor con i quali controllano il territorio, e questo non e' tollerabile".

Il neo senatore Primo Di Nicola ha invece sottolineato come "da oggi, partendo da Rancitelli, vogliamo lanciare un segnale di testimonianza e di sostegno a delle realta' territoriali come questa che hanno difficolta' a sviluppare le loro iniziative. Vogliamo lanciare oggi un appello a tutte le istituzioni perche' finalmente si facciano vive con i cittadini di questo quartiere: in queste zone ci sono risorse sane e cittadini che vogliono esercitare i propri diritti, vivere in questo territorio, mandare a scuola i propri figli in tranquillita' senza che ci siano i timori, le paure e le ritorsioni che praticamente paralizzano questo quartiere". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ora basta": il M5S lancia l'allarme sui problemi della sicurezza a Rancitelli

IlPescara è in caricamento