rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Politica

Nasce a Pescara il primo gruppo comunale volontari della protezione civile

Lo ha fatto sapere il consigliere comunale di Forza Italia Alessio di Pasquale. Potranno aderire tutti i cittadini con i requisiti psico fisici idonei

Ufficializzata dal consigliere comunale di Forza Italia Alessio Di Pasquale la costituzione del primo gruppo comunale di volontari della protezione civile, che saranno impiegati in qualsiasi tipo di emergenza e che farà capo direttamente all'amministrazione comunale. Il regolamento è stato redatto con l'assessore alla protezione civile Eugenio Seccia e approvato dalla commissione, con la sola astensione delle opposizioni spiega il consigliere aggiungendo che potranno aderire tutti i cittadini in idonee condizioni psico-fisiche, a partire dai più giovani, purchè maggiorenni.

"Chiara l’utilità per un’amministrazione comunale di potersi dotare di una struttura del genere: innanzitutto l’immediata disponibilità, a fronte di un’emergenza di qualunque genere, di uomini e donne, giovani e meno giovani, da poter dislocare sul territorio a supporto dei più fragili, fra l’altro cittadini che per entrare a far parte del gruppo saranno debitamente formati e preparati sia sotto il profilo giuridico, circa i propri diritti, doveri e le competenze professionali, sia sotto il profilo dell’addestramento fisico e in termini di utilizzo di attrezzature necessarie all’espletamento delle proprie funzioni, ma anche nello svolgimento delle pratiche più strettamente amministrative e di segreteria, andando così a coprire ogni tipo di attività in maniera autonoma, consentendo a ciascun volontario di rendersi utile sulla base delle proprie possibilità e professionalità. "

Il gruppo sarà impiegato sul territorio comunale per qualsiasi genere di emergenza, fornendo assistenza alla popolazione ed intervenendo anche in caso di persone scomparse. Per iscriversi al gruppo i cittadini dovranno presentare una domanda che verrà valutata dal sindaco con parere del dirigente del settore polizia municipale e protezione civile, allegando il certificato medico di idoneità psico-fisica e, una volta accettata la candidatura, ciascun volontario sarà dotato di tessera personale di riconoscimento che riporterà i dati anagrafici, la foto del singolo volontario e il suo gruppo sanguigno.

"Tutti i volontari appartenenti al gruppo potranno e dovranno partecipare alle assemblee e alle attività, o ai programmi formativi di addestramento e avranno ovviamente il dovere di attenersi in servizio alle direttive impartite dal
sindaco o dal dirigente delegato e di rispettare i turni e gli orari di servizio assegnati, oltre che la pronta disponibilità di reperibilità in caso di emergenza e agli studenti universitari o degli Istituti superiori verranno riconosciuti crediti formativi per la partecipazione a ciascuna attività di protezione civile.

Il gruppo sarà guidato da un coordinatore generale e un vicecoordinatore che saranno individuati dall’amministrazione comunale e che faranno da raccordo tra il gruppo e la stessa amministrazione comunale. A formare e addestrare il gruppo comunale dei volontari di Protezione civile saranno i tecnici del corpo nazionale dei vigili del fuoco, dei carabinieri forestali e del Comune. Ovviamente per assicurare piena operatività al gruppo si inserirà un apposito capitolo di spesa nel bilancio comunale e l’organismo potrà anche beneficiare di erogazioni da parte di sponsor esterni."

L'obiettivo, ha concluso Di Pasquale, è garantire celerità d'intervento in caso di emergenze senza dover mobilitare solo associazioni esterne che a quel punto saranno di supporto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce a Pescara il primo gruppo comunale volontari della protezione civile

IlPescara è in caricamento