Politica

Pescara, il Comune diventa "plastic free" : stop a bottigliette e prodotti in plastica monouso

Il presidente della commissione Ambiente Petrelli ha firmato la mozione riguardante l'abolizione delle plastiche monouso all'interno dei palazzi comunali di Pescara

Anche il Comune di Pescara diventa "plastic free". L'annuncio è stato dato dal presidente della commissione Ambiente Petrelli primo firmatario e promotore del documento che impegna non solo l'amministrazione comunale ma anche tutti i dipendenti ad abbandonare i prodotti in plastica monouso, come le bottigliette d'acqua, le stoviglie in plastica e l'avvio di una campagna per favorire il consumo di bevande calde o fredde in contenitori di vetro o metallo e borracce.

PORTO TURISTICO, CONSEGNATO IL SECONDO SEABIN

Cofirmatari Mariarita Carota Presidente della Commissione Sanità e il consigliere d’opposizione Mirko Frattarelli, con la mozione che poi è stata sottoscritta da tutti i consiglieri comunali che si rifà alle direttive ministeriali con 7 linee d'azione da adottare per arrivare in breve tempo all'abolizione completa delle plastiche monouso.

Fra l’altro abbiamo anche scoperto che il Comune di Pescara risulta già essere presente tra i 250 Enti, pubblici e privati, che hanno formalmente aderito alla Campagna #PlasticFree, peccato che a oggi non risulti essere stata adottata fin qui alcuna delle 7 azioni indicate dal Ministero dell’Ambiente. E allora il 2019 diventa l’anno zero per Pescara, assumendo iniziative che, iniziando dalle stanze del Comune, andremo poi a trasferire e a spalmare sulla città, a partire dalle scuole comunali

Nell'immediato, spiega Petrelli, saranno abolite le bottigliete di plastica e bicchieri nell'aula consiliare durante le sedute, con un distributore di acqua alla spina a disposizione anche dei dipendenti comunali e pubblico presente in aula. Fra i punti presenti nel documento:

"Adottare una politica di acquisti pubblici verdi, prevedendo per le prossime forniture che i capitolati di gara escludano espressamente la possibilità di acquisto di materiali non compostabili e, laddove ciò non fosse ancora possibile, che le materie plastiche siano sostituite da materiali prodotti con materie prime a minor impatto ambientale; promuovere una campagna comunicativa pubblica coinvolgendo tutti i soggetti attivi del territorio per favorire comportamenti plastic-free sia in fase di acquisto, sia in quella di consumo, e a rafforzare l’azione informativa verso i cittadini in materia di corretta gestione dei rifiuti plastici; emanare apposita ordinanza per decretare l’adozione delle suddette misure; organizzare giornate straordinarie di pulizia di parchi, aree verdi e, soprattutto, di spiagge e sponde del fiume, coinvolgendo associazioni e cittadini

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, il Comune diventa "plastic free" : stop a bottigliette e prodotti in plastica monouso

IlPescara è in caricamento