rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Politica

Pescara Capitale del Libro, il consigliere Di Iacovo (Pd): "Città in finale ma la giunta Masci dimezza i fondi per il Fla"

Il consigliere comunale di centrosinistra commenta la notizia dell'inserimento della città di Pescara nella rosa delle finaliste per ottenere il prestigioso riconoscimento

La giunta Masci da un lato promuove Pescara come Capitale del Libro, dall'altro dimezza i fondi al Fla. A dirlo il consigliere comunale del Pd Giovanni Di Iacovo, che commenta l'inserimento della nostra città fra le finaliste per ottenere il prestigioso riconoscimento. Secondo il consigliere, va considerato che il risultato ottenuto da Pescara è dovuto in gran parte proprio al Festival delle letterature, per il quale l'amministrazione Masci ha previsto però un pesante taglio dei fondi:

“Ieri su Facebook l’assessore alla cultura di Pescara Paoni Saccone, oggi il sindaco Masci in pompa magna, annunciano che Pescara è in lizza tra le città che potrebbero ricevere l’onorificenza di Capitale Italiana del Libro. Un risultato ottenuto grazie alla principale iniziativa legata al libro di questa regione, il Fla che proprio nel 2022 compie venti anni. Tutti ci rallegreremmo di questa notizia se non fosse che, contemporaneamente, osserviamo come l’attuale Giunta abbia dimezzato i fondi al Fla, proprio quest’anno in cui cade il ventennale, passando dai 45000 euro del 2021 ai 25000 euro del 2022. "

Di Iacovo che che nel bilancio 2022, dunque, vengano ripristinati tutti i fondi per il Fla e per le altre iniziative legate al libro ed alla lettura che hanno subito tagli dal centrodestra, ed ironizza:

“Vantarsi dei risultati delle iniziative da un lato e tagliare loro i fondi dall’altro equivarrebbe a dire, parafrasando un celebre detto ‘fare un po’ il colto coi libri dell’altro’. Ci aspettiamo che, così ha annunciato con enfasi l’arrivo in finale della città di Pescara, la giunta annunci nelle prossime ore di sua iniziativa il pieno ripristino dei sostegni ad una delle manifestazioni, il Fla appunto, che ha consentito alla città di raggiungere questo piazzamento”.

Anche Fratelli d'Italia, con il coordinatore cittadino Roberto Carota, ha commentato l'ingresso della nostra città fra le finaliste per la Capitale del Libro, facendo invece un plauso alla giunta Masci che in questo modo rafforza la partecipazione culturale dei cittadini:

"La partecipazione della nostra città a questo concorso costituisce senza dubbio un altro importante punto di partenza nel rafforzare la partecipazione culturale tra i cittadini ed agevolare la costruzione di relazioni tra gli operatori della cultura e della formazione territoriale. Ci congratuliamo con i promotori del progetto, che sarà presentato al Ministero l’11 febbraio prossimo, a partire dal Sindaco Carlo Masci e dall’assessore comunale alla Cultura, Maria Rita Paoni Sacconi, che hanno creduto fortemente in questa iniziativa, così come la responsabile del progetto Gabriella Pollio, e le funzionarie Daniela Luciani e Marcella Di Bartoloneo, per il lodevole lavoro svolto. Sono certo che la città dannunziana non potrà che avere ottime chance”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara Capitale del Libro, il consigliere Di Iacovo (Pd): "Città in finale ma la giunta Masci dimezza i fondi per il Fla"

IlPescara è in caricamento