Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica

Pescara, 12 gennaio 2012: 85 anni dopo l'unione con Castellamare

Ieri, 12 gennaio 2012, il Comune di Pescara con una seduta straordinaria del consiglio ha celebrato gli 85 anni dall'unione dei comuni Castellamare e Pescara. Poste Italiane ha anche realizzato un francobollo celebrativo

Ieri, 12 gennaio 2012, il Comune di Pescara con una seduta straordinaria del consiglio ha celebrato gli 85 anni dall'unione dei comuni Castellamare e Pescara.

Durante la seduta, alla quale erano presenti le massime autorità cittadine, c'è stato l'intervento del sindaco Mascia, che ha sottolineato come l'unione dei due comuni abbia permesso alla città di diventare, forte, sviluppata ed importante per l'Abruzzo e per l'intera costa adriatica.

Mascia ha voluto ricordare e simbolicamente ringraziare due personaggi simbolo dl quel momento storico, ovvero Gabriele D'Annunzio e Giacomo Acerbo.

"Quel 12 gennaio 1927 ha segnato l’inizio del percorso che portò Pescara ad acquisire la dimensione della ‘nuova città’ e a divenire un punto di riferimento per l’intera regione Abruzzo, come peraltro ben profetizzato da Vittorio Emanuele II, per la sua posizione geografica strategica, al centro della direttrice adriatica, per la presenza dell’importante Stazione ferroviaria e dello sbocco sul mare destinato ad accogliere il porto cittadino, per la sua forte vocazione commerciale e per l’intraprendenza e operosità della sua classe dirigente." ha detto il sindaco.

All'esterno del Comune Poste Italiane ha proceduto al rilascio dell'annullo filatelico del francobollo celebrativo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, 12 gennaio 2012: 85 anni dopo l'unione con Castellamare

IlPescara è in caricamento