rotate-mobile
Politica

L'attacco del consigliere regionale Pd Pepe: "Nessun rimborso per gli abbonamenti del tpl abruzzese"

Secondo il vicecapogruppo del Pd alla Regione non ci sarebbe alcuna delibera regionale che prevede il rimborso o la compensazione per coloro che avevano abbonamenti validi durante il lockdown

Nessun rimborso per gli abruzzesi che avevano un abbonamento attivo durante il periodo del lockdown al trasporto pubblico locale. Ad affermarlo è il vicecapogruppo Pd alla Regione Pepe, che sottolinea come gli emendamenti presentati dall'opposizione siano sempre stati bocciati dal consiglio regionale.

Per Pepe, occorre uno strumento specifico normativo o una delibera di giunta che possa prevedere un rimborso economico o una compensazione sulla scadenza degli abbonamenti dei cittadini che non hanno potuto usufruire dei servizi a causa del lockdown.

Il Tpl è un servizio delegato alle Regioni per cui non capiamo il perche' di un mancato provvedimento. In entrambi i Cura Abruzzo abbiamo presentato un emendamento insieme ai consiglieri Marianna Scoccia e Sandro Mariani, ma non abbiamo avuto alcuna risposta. Non possiamo abbandonare e tradire i pendolari abruzzesi, siano essi lavoratori o studenti. Hanno bisogno di essere rimborsati o compensati

Ricordiamo invece che il consigliere regionale M5s Smargiassi aveva annunciato, all'interno dell'ultimo decreto del governo, la presenza della possibilità di rimborso con un voucher per coloro che avevano abbonamenti validi durante le settimane di blocco per i mezzi pubblici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'attacco del consigliere regionale Pd Pepe: "Nessun rimborso per gli abbonamenti del tpl abruzzese"

IlPescara è in caricamento