rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Politica Penne

Penne, finisce in consiglio comunale la possibilità di convenzione con il canile di Manoppello

Giovedì 24 marzo, in sede di consiglio comunale, i consiglieri di Penne Ribelle Gabriele Frisa e Sonia Marini discuteranno la relativa interrogazione

Giovedì 24 marzo, in sede di consiglio comunale, i consiglieri di Penne Ribelle Gabriele Frisa e Sonia Marini discuteranno l'interrogazione relativa alla possibilità di convenzione con il canile di Manoppello, presentata dalla stessa lista di minoranza a novembre 2021 dopo una riunione tenuta con il neo sindaco Gilberto Petrucci per arginare e combattere "il fenomeno spietato e ormai fuori controllo del randagismo pennese", si legge in una nota congiunta di Frisa e Marini. "Siete tutti invitati a partecipare (anche in diretta streaming) in quanto auspichiamo che una sentita partecipazione possa essere un contributo affinché il sindaco (per legge la massima autorità responsabile in materia di randagismo) dia seguito alle nostre richieste e a quelle della cittadinanza".

Frisa e Marini ribadiscono "con grande rispetto, ma con fermezza" che tematiche come il randagismo "non possono più essere trascurate, ma devono essere affrontate senza indugio e risolte nell'immediato. Come Penne Ribelle ci siamo impegnati cercando soluzioni sostenibili (difatti attualmente, fra quelli presenti nel Pescarese, il canile di Manoppello è quello che propone il servizio al migliore rapporto qualità /prezzo), fornendo al sindaco tutti i dati e gli studi di reperibilità di fondi da indirizzare a questa causa".

E aggiungono: "Considerato che attualmente il Comune di Penne risulta inadempiente alla Legge Regionale 47/2013 che impone ai Comuni il possesso di un canile e, laddove ne fosse sprovvisto, di convenzionarsi con il canile di un altro Comune, e considerato che le precedenti amministrazioni non hanno mai preso seriamente in considerazione questa grave problematica, facciamo appello alle promesse, al buon senso e alla sensibilità del nuovo sindaco, chiedendo di non rimandare oltremodo una qualsivoglia decisione sull’argomento e di impegnarsi a mettere in atto le soluzioni che abbiamo proposto che risultano concrete, realizzabili e sostenibili".

Penne Ribelle precisa inoltre che "il nostro suggerimento di convenzione con il canile di Manoppello non è assolutamente limitativo, difatti nasce da un mero motivo di sostenibilità dei costi, ma, laddove l'amministrazione comunale ritenesse opportuno e più appropriato convenzionarsi con un altro canile, ci troveremmo assolutamente d’accordo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Penne, finisce in consiglio comunale la possibilità di convenzione con il canile di Manoppello

IlPescara è in caricamento