rotate-mobile
Politica Penne

Penne, botta e risposta fra medici e consigliere Pignoli dopo la visita assieme all'assessore Di Nisio

Il consigliere Udc replica alle dichiarazioni del dottor Orlando, responsabile del reparto di Medicina dell'ospedale San Massimo

Botta e risposta fra il consigliere comunale di Pescara Pignoli, dell'Udc, e il responsabile del reparto di Medicina dell'ospedale di Penne Orlando, dopo la visita effettuata dallo stesso Pignoli al nosocomio vestino assieme all'assessore comunale Di Nisio. Dopo la visita, Orlando aveva commentato attaccando Pignoli e l'assessore per i commenti fatti a seguito dell'ispezione, per la questione dei ricoveri troppo lunghi, accusando gli amministratori di non essere informati sulla situazione dell'ospedale di Penne.

NUOVA TERAPIA PER I TUMORI DEL SANGUE A PESCARA

A queste parole, il capogruppo comunale Udc ha voluto replicare puntualizzando che la visita non aveva alcun intendo polemico o discriminatorio ma voleva solo accertare una situazione difficile e conoscere la realtà dell'ospedale vestino, a seguito dei colloqui avuto con i vertici della Asl di Pescara che avevano parlato di ricoveri troppo lunghi al San Massimo:

Abbiamo ringraziato il dottor Orlando per averci ricevuto, ma era nostro dovere, come amministratori della città di Pescara poter conoscere meglio la realtà vestina, e capire il perché c'è una difficoltà a ricevere pazienti da Pescara, quando i reparti del nosocomio del capoluogo adriatico vanno in sofferenza per il sovraffollamento. Sono i numeri dell'ospedale di Penne e non il sottoscritto, a dire che siamo di fronte ad alcuni ricoveri più lunghi di quelli che ci sono a Pescara. D'altronde la cosa ci era stata
manifestata esplicitamente nel corso dei colloqui avuti con i vertici della ASL, per cui meravigliano le dichiarazioni del dottor Orlando a cui voglio dire che prima di venire a Penne, avevamo avuto contezza della situazione.

Dire che io e l'assessore non eravamo informati è falso, in quanto è dall'inizio della mia attività di politico e amministratore che mi occupo di sanità, per non parlare poi della attività professionale dell'assessore Di Nisio che lavora nel campo sanitario da tantissimi anni, per cui vorrei dire al dottor Orlando che le problematiche di cui parliamo le conosciamo  e anche bene e che per via di essere amministratori, abbiamo il diritto-dovere di fare quello che abbiamo fatto l'altro giorno e che continueremo a fare
anche prossimamente.

Pignoli poi ha aggiunto che nessuno mette in dubbio la professionalità e serietà del personale medico e sanitario del San Massimo, ma occorre affrontare e risolvere il problema delle lunghe degenze per poter contare, in caso di emergenze per il sovraffollamento a Pescara, anche sul supposto dell'ospedale di Penne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Penne, botta e risposta fra medici e consigliere Pignoli dopo la visita assieme all'assessore Di Nisio

IlPescara è in caricamento