Politica

Si amplia il progetto Pedibus: dal prossimo anno scolastico sarà attivo in altri due istituti comprensivi

Lo ha fatto sapere il presidente della commissione mobilità Armando Foschi annunciando l'adesione al progetto da parte di altri istituti scolastici di Pescara

Si amplia ad altre scuole il progetto del Comune di Pescara "Pedibus". Lo ha fatto sapere il presidente della commissione mobilità Armando Foschi al termine dell'ultima seduta aggiungendo che oltre al comprensivo 5 che già aveva aderito nell'anno scolastico appena terminato con 100 studenti delle scuole di via Gioberti, via Cavour e Piano T Zanni, si aggiungeranno infatti le scuole del comprensivo 1, ovvero la ‘Iqbal Masih’, la ‘Rodari’, e la ‘Don
Milani’, tutte nel quartiere di Villa del Fuoco, e del comprensivo 8, ossia le primarie di Borgo
Marino nord e via del Concilio.

Il progetto Pedibus, come ha spiegato l'assessore Albore Mascia, ha l'obiettivo di educare i bambini al rispetto dell'ambiente, incentivando gli spostamenti a piedi verso la scuola, con un enorme successo ed ha ricordato come anche la precedente amministrazione comunale abbia tentato un primo approccio al Pedibus, che però è diventato concreto con il centrodestra:

"A seguire e guidare i bambini è stato un esercito composto da volontari, nonni, genitori, che hanno dato la
propria disponibilità, e poi la Fiab con il supporto dei percettori del reddito di cittadinanza. Gli uffici del Comune, con il geometra Manili, l’architetto Giancarla Fabrizio, l’ingegner Giuliano Rossi e la dottoressa Annacarla Valeriano, hanno predisposto i percorsi e con il progetto Pesos sono stati acquistati i materiali necessari, ovvero le paline da installare nei punti di raccolta, le pettorine e i cappellini gialli per i bambini che, guidati da un caposquadra, agganciati a una fune, seguivano un itinerario, partendo ciascuno dalle fermate-stazioni individuate lungo il percorso stesso, per raggiungere la propria scuola, anche nei giorni di pioggia, armati di ombrellino, senza farsi scoraggiare dal temporale, un vero spettacolo di educazione nordeuropea."

A settembre dunque si uniranno altre scuole ha spiegato Foschi, ovvero l'istituto comprensivo 1 con le scuole di Villa del Fuoco e il numer 8, con le scuole del centro. Il progetto sarà finanziato con 5 mila euro stanzianti in bilancio e con 2 mila euro stanziati dal Club Service del Soroptimist.

"Tre le fermate-stazioni o punti di raccolta degli studenti che già sono state individuate lungo il percorso: in via Tiburtina-incrocio con via Fontanelle; via Caduti per Servizio-parco della Serenità; via Tirino-via Michetti. Tre punti selezionati perché vicini a parcheggi, ovvero i genitori potranno accompagnare in auto i propri bambini nei tre punti, dove troveranno i volontari che, componendo le file, li porteranno a piedi a scuola. Previsto anche punto di raccolta e ritorno anche vicino alla chiesa del Beato Nunzio Sulpizio."

Per il comprensivo 8 invece le scuole che hanno aderito sono le elementari di via del Concilio e Borgo Marino Nord, sono stati individuati come punti di raccolta dei bambini il tratto finale dell’isola pedonale di via Firenze, dove i genitori potranno accompagnare i ragazzi dopo aver parcheggiato l’auto nelle aree di risulta; poi l’area della ‘fabbrica del ghiaccio’, dietro il mercato ittico; il punto di ingresso sul ponte del mare, partendo dall’ex Cofa
a sud; e poi all’incrocio tra il lungomare Matteotti-ex Fea e via Foscolo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si amplia il progetto Pedibus: dal prossimo anno scolastico sarà attivo in altri due istituti comprensivi

IlPescara è in caricamento