rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Politica

Salta il consiglio comunale, l'accusa di Pd e Sclocco Sindaco: "Maggioranza in ferie"

L'attacco in una nota congiunta: “I pescaresi sono al lavoro ma il centrodestra che governa il palazzo di città è già in ferie, motivi davvero ridicoli”

I consiglieri comunali di centrosinistra attaccano l'amministrazione comunale dopo che il consiglio comunale odierno non si è tenuto. In una nota congiunta è dura l'accusa da parte del Partito Democratico (Piero Giampietro, Stefania Catalano, Francesco Pagnanelli, Marco Presutti e Giovanni Di Iacovo) e della lista Sclocco Sindaco (Marinella Sclocco e Mirko Frattarelli): “I pescaresi sono al lavoro ma il centrodestra che governa il palazzo di città è già in ferie, tanto da far saltare la seduta del consiglio comunale di questa mattina per motivi davvero ridicoli”, denunciano gli esponenti dell'opposizione.

“Erano appena due le delibere da discutere - sottolineano i consiglieri comunali di Pd e Sclocco Sindaco - ma il centrodestra ha voluto rimandarle entrambe. Per la prima delibera, legata al canone che Pescara Multiservice paga al Comune di Pescara per la gestione dei sempre più numerosi parcheggi a pagamento, si sono dimenticati di convocare la commissione Finanze, passaggio obbligatorio, e sulla seconda, ovvero l’elezione del componente di maggioranza nel Consiglio per il controllo analogo su Ambiente Spa dopo le dimissioni di Fabrizio Rapposelli, pesano evidentemente ancora enormi divisioni che hanno generato la esigenza del rinvio. Uno stallo - concludono gli esponenti dell'opposizione - che denuncia orma una stanchezza nell’azione di governo che i pescaresi vedono tutti i giorni nelle condizioni in cui versa la città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salta il consiglio comunale, l'accusa di Pd e Sclocco Sindaco: "Maggioranza in ferie"

IlPescara è in caricamento