Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

L'attacco del Pd di Pianella al Comune sul servizio scuolabus: "A breve due dipendenti verranno licenziati"

Il circolo contesta all'amministrazione comunale la decisione di affidare il servizio scuolabus ai privati, con i due dipendenti che passeranno alla società che ha vinto l'appalto senza certezze sul proprio futuro

Il circolo Pd di Pianella attacca l'amministrazione comunale in merito alla decisione di esternalizzare a privati il servizio di scuolabus. Secondo il circolo, l'amministrazione comunale ha fatto questa scelta senza alcun vantaggio evidente per la comunità, ed anzi i due dipendenti del Comune che si occupavano del trasporto scolastico verranno ceduti alla società che avrà l'appalto senza più certezze sulla sicurezza nel tempo del loro posto
di lavoro.

"Ma la cosa più preoccupante della faccenda è che a breve due dipendenti pubblici verranno messi alla porta del Comune, dopo anni di onorato servizio, senza alcuna remora e nell’indifferenza di molti.

Proprio in questo periodo segnato dall’incertezze della pandemia e del futuro, non solo l’amministrazione comunale ha deciso di dare in gestione a terzi un servizio utile alla comunità, senza alcun guadagno per l’ente, ma sicuramente nulla sta facendo per proteggere e cercare una sistemazione ai due dipendenti che sino a qualche mese fa facevano parte di una famiglia e per la quale, probabilmente in passato, sono stati disposti a fare sacrifici personali ed accettare situazioni fuori dalle loro mansioni. "

Mentre la politica nazionale con enormi sacrifici tenta di salvare più posti di lavoro possibili, il Comune di Pianella va nel senso opposto e si dimostra insensibile ai problemi dei loro dipendenti spiega il Pd, che auspica un impegno dell'amministrazione comunale per trovare un reimpiego interno all'ente per i due dipendenti.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'attacco del Pd di Pianella al Comune sul servizio scuolabus: "A breve due dipendenti verranno licenziati"

IlPescara è in caricamento