rotate-mobile
Politica

Il Pd all'attacco del presidente Marsilio: "Abbiamo un governatore straniero che ignora il dialogo con l'opposizione"

Il segretario regionale del Pd Fina attacca il governatore in merito alla gestione dell'emergenza Coronavirus in Abruzzo

Nessun dialogo fra maggioranza ed opposizione nonostante il momento di crisi straordinario, con un presidente "straniero" che evidentemente non ha davvero a cuore l'interesse degli abruzzesi. Il duro attacco arriva dal segretario regionale del Pd Michele Fina nei confronti del Governatore Marsilio, che critica anche il decreto "Cura Abruzzo" della maggioranza regionale di centrodestra per affrontare la crisi derivante dal Coronavirus.

DALLA REGIONE 6 MILIONI PER IMPRESE E AUTONOMI

Secondi Fina, in questo momento d'emergenza si capisce come avere un presidente non abruzzese sia un dramma, mentre in tempi di pace rappresenterebbe solo un problema:

"Siamo una regione in cui presidente e maggioranza hanno deciso di non interloquire con le minoranze, in cui non c'e' un'interlocuzione con le parti sociali e gli amministratori. Abbiamo avuto un presidente totalmente assente- ha detto- che non ha comunicato e quando lo ha fatto in maniera confusa gettando tutti nel panico. Non ha a cuore questa regione".

Secondo Fina, l'unico obiettivo di Marsilio sarebbe fare opposizione al governo nazionale e fare favori agli amici, come ha dichiarato il segretario regionale nella videoconferenza convocata dal gruppo regionale Pd per esprimere il proprio disappunto in merito alla legge "Cura Abruzzo".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pd all'attacco del presidente Marsilio: "Abbiamo un governatore straniero che ignora il dialogo con l'opposizione"

IlPescara è in caricamento