rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Politica

L'allarme lanciato dal consigliere Pd Giampietro: "Sul bonus nido del Governo le famiglie pescaresi rischiano la beffa"

Il consigliere Pd chiede che venga anticipata dal Comune la data di apertura delle iscrizioni agli asili nido comunali per consentire di usufruire del nuovo bonus statale

Le famiglie pescaresi rischiano di rimanere senza bonus per gli asili nido, a causa della data di apertura posticipata da parte del Comune per il bando delle iscrizioni. L'allarme è stato lanciato dal consigliere Pd Giampietro che chiede all'amministrazione comunale di anticipare la data di apertura del bando per le iscrizioni ai nidi comunali, che attualmente è fissata fra maggio e giugno, quando la capienza dei fondi governativi potrebbe essere già esaurita.

ASILI NIDO PRIVATI, A PESCARA COSTANO FINO A 450 EURO AL MESE

Per accedere al bonus, infatti, è necessario presentare la domanda d'iscrizione effettuata nel proprio Comune, e spesso il certificato viene rilasciato alle famiglie anche a luglio:

E riusciranno ad avere questo documento, verosimilmente, non prima di luglio  quando si chiuderanno le procedure del bando comunale. Il rischio è che i fondi per allora saranno esauriti. I nidi privati si stanno giustamente organizzando, ed è necessario che il servizio pubblico, che a Pescara ha raggiunto ottimi livelli qualitativi, faccia altrettanto. La tempistica del bando è fissata da un regolamento comunale e come opposizione di centrosinistra ci rendiamo disponibili a collaborare ad una sua rapida modifica. Mi auguro che questa proposta, accompagnata da un potenziamento dell’ufficio dedicato, possa essere accolta

Attualmente, aggiunge Giampietro, le rette per gli asili nido comunali di Pescara arrivano fino a 390 euro mensili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'allarme lanciato dal consigliere Pd Giampietro: "Sul bonus nido del Governo le famiglie pescaresi rischiano la beffa"

IlPescara è in caricamento