rotate-mobile
Politica

Pd, Democratiche e Giovani Democratici sul caso di Diana Di Meo: "Denunciare sempre i reati di revenge porn"

Ad intervenire sul caso del giovane arbitro pescarese Marielisa Serone responsabile “politiche di genere” Pd regionale, Lorenza Panei portavoce Donne Democratiche e Annachiara Di Lorenzo coordinatrice dipartimento “politiche di genere” Giovani Democratici.

Massima solidarietà e un ringraziamento a Diana Di Meo da parte di Pd, Democratiche e Giovani Democratici Abruzzo. A commentare la vicenda, riguardante il caso di revenge porn che vede come vittima il giovane arbitro pescarese, Marielisa Serone responsabile “politiche di genere” Pd regionale, Lorenza Panei portavoce Donne Democratiche e Annachiara Di Lorenzo coordinatrice dipartimento “politiche di genere” Giovani Democratici.

Oltre a vicinanza e solidarietà, le rappresentanti abruzzesi del partito e dei due movimenti politici sottolineano come Diana vada ringraziata per aver denunciato pubblicamente di essere stata vittima di revenge porn:

"Con coraggio lei stessa ha diffuso con un video divenuto virale su Instagram: chi è vittima di un tale squallido atto non è colpevole di nulla, colpevoli sono coloro che diffondono senza consenso immagini e video di attimi intimi e privati.  Che le donne e le ragazze siano le uniche a poter decidere per se stesse e per il proprio corpo, su come va usato, con chi, e in quali condizioni è condizione necessaria e imprescindibile per la democrazia e la convivenza della nostra comunità” hanno aggiunto assieme al segretario regionale del Pd Michele Fina, ringraziandola per il coraggio di essersi esposta, dando così la forza ad altre ragazze che come lei possono o potrebbero trovarsi nella stessa situazione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd, Democratiche e Giovani Democratici sul caso di Diana Di Meo: "Denunciare sempre i reati di revenge porn"

IlPescara è in caricamento