Il Pd lancia l'operazione verità anche sulla bonifica di Piano d’Orta di Bolognano

Dopo il territorio di Bussi è quello più colpito dall’inquinamento dovuto alla presenza degli ex stabilimenti chimici, anche per la localizzazione dell’area che si trova nel centro abitato. Parlano il consigliere regionale Blasioli e l’ex presidente della Provincia Di Marco

Il Pd lancia l'operazione verità anche sulla bonifica di Piano d’Orta di Bolognano. Questo, dopo il territorio di Bussi, è quello più colpito dall’inquinamento dovuto alla presenza degli ex stabilimenti chimici, anche per la localizzazione dell’area che si trova nel centro abitato.

Parlano il consigliere regionale Antonio Blasioli e l’ex presidente della Provincia di Pescara Antonio Di Marco: “Sotto la mia presidenza – ha detto Di Marco – sono state adottate le due ordinanze di bonifica su Piano d’Orta di Bolognano, che oggi consentono l’avvio dei lavori. Come presidente della Provincia di Pescara ho dato una risposta di tutela ambientale ai cittadini della Val Pescara e di Piano d’Orta e Bussi in particolare. L’avvio dei lavori di bonifica sull’area ex Montecatini è una grande opportunità per Piano d'Orta, ma soprattutto è una risposta vera e concreta che viene data alla collettività e che rivela chi è stato attore protagonista e chi è stato e resta solo una comparsa”.

“Il sito di Piano d’Orta è di 35.000 mq di estensione, venne posto sotto sequestro dal Corpo forestale nel 2007 – ha ricordato Blasioli – Due ordinanze del 2015 della presidenza della Provincia di Pescara alla guida del presidente Di Marco hanno individuato, ai sensi dell’art. 244 del Codice dell’Ambiente, in Edison il soggetto inquinatore. Edison impugnò ma non chiese mai la fissazione dell’udienza di merito e in un certo senso sta facendo acquiescenza a quella ordinanza, visto che ha iniziato i lavori di bonifica”.

Blasioli e Di Marco poi concludono: "La Regione Abruzzo non ha deliberato la richiesta d’introduzione nel Sin per l’area tra via Lazio e il fiume Orta. Se siamo ancora in attesa di esami analitici del materiale chiediamo al presidente Marsilio di accelerare, perché sono passati già due anni, altrimenti chi risponderà di quelle aree per la messa in sicurezza di emergenza?".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per il Tg1 l'Abruzzo diventa "#zonarozza": la gaffe spopola sul web

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • Furto d'identità a Pescara, il caso finisce a "Le Iene" [VIDEO]

  • Ha i sintomi del Covid dopo la positività del coinquilino ma il tampone arriva dopo 20 giorni, il racconto di un pescarese

  • La cabina di regia mette l'Abruzzo in zona rossa, c'è l'annuncio di Speranza

Torna su
IlPescara è in caricamento