Giovedì, 23 Settembre 2021
Politica

La denuncia dei consiglieri Pd: "L'Aca e il Comune non hanno attivato il servizio sostitutivo per le carenze idriche"

I consiglieri comunali Piero Giampietro, Stefania Catalano, Francesco Pagnanelli e Marco Presutti attaccano l'ente comunale e l'azienda idrica

I consiglieri comunali del Pd Piero Giampietro, Stefania Catalano, Francesco Pagnanelli e Marco Presutti attaccano l'amministrazione comunale e l'Aca per la mancata attivazione del servizio sostitutivo per le prolungate carenze idriche a Pescara.

Secondo i consiglieri, 20 mila famiglie vivono da mesi una situazione difficile con enormi disagi durante la maggior parte delle ore del giorno, ed in base alle disposizioni dell'autorità nazionale per le reti dircihe andavano attivati i servizi sostitutivi entro 48 ore dall'interruzione del servizio idrico:

"Siamo nel mezzo di un totale abbandono di migliaia di utenze nel pieno dei giorni più caldi, una vergogna che Pescara non merita. Basta con lo scaricabarile, le norme sono chiare e da mesi le autobotti avrebbero dovuto essere una presenza costante nei quartieri e nelle piazze di Pescara. I pescaresi hanno il diritto di sapere perché i cittadini delle altre città hanno visto rispettare le disposizioni dell’autorità nazionale Arera mentre a Pescara no. Chiediamo che l’Autorità nazionale intervenga subito e che Comune e Aca si sveglino e assicurino immediatamente ai cittadini il diritto al bene primario dell'acqua".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La denuncia dei consiglieri Pd: "L'Aca e il Comune non hanno attivato il servizio sostitutivo per le carenze idriche"

IlPescara è in caricamento