rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Politica

Passi carrabili, D’Incecco denuncia: “E’ in arrivo una stangata per tutta la provincia”

"Un’amara sorpresa e un boccone indigesto per migliaia di famiglie". Duro comunicato stampa del Capogruppo di "Forze di Libertà" alla Provincia di Pescara in vista del vertice che si terrà domani (mercoledì 21 marzo) a Palazzo dei Marmi

“Arriva la stangata sui passi carrabili per tutta la provincia di Pescara. L’ha decisa nella sua beata solitudine il Presidente della Provincia Antonio Di Marco che il 13 dicembre 2016 ha firmato un Decreto per aumentare le tariffe del 42,5%, una mannaia per migliaia di famiglie che però solo in questi giorni se ne stanno accorgendo perché stanno ricevendo a casa i bollettini per il pagamento del Canone di Occupazione del suolo pubblico per il 2017. Sul tema ho chiesto al Presidente Di Marco un incontro urgente dei Presidenti di Gruppo, già convocato per domani, mercoledì 21 marzo, alle 16, per chiedere l’immediata rettifica del Decreto con il ripristino delle vecchie tariffe retroattive al 2017. Non riteniamo che la Provincia possa in alcun modo giustificare un tale provvedimento se non con la volontà di fare cassa indiscriminatamente sottoponendo i cittadini a un salasso intollerabile, specie se consideriamo le condizioni in cui versano le nostre strade provinciali”.

Lo ha annunciato il Capogruppo di Forze di Libertà alla Provincia di Pescara, Vincenzo D’Incecco, ufficializzando la problematica.

“Un’amara sorpresa e un boccone indigesto per migliaia di famiglie della nostra provincia che da alcuni giorni stanno ricevendo a casa i bollettini per il pagamento della Cosap anno 2017 – ha spiegato il Capogruppo D’Incecco -, bollettini che hanno tolto il fiato mostrando subito un aumento del 42,5% circa rispetto al 2016. Un aumento di cui nessuno era a conoscenza, né il Presidente Di Marco si è mai preoccupato di avvisare le Forze politiche di tale decisione, che ha assunto nella più assoluta solitudine delle proprie stanze, né tantomeno i cittadini magari cercando anche di accampare qualche giustificazione, seppur pretestuosa, per far inghiottire la pillola”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passi carrabili, D’Incecco denuncia: “E’ in arrivo una stangata per tutta la provincia”

IlPescara è in caricamento