rotate-mobile
Politica Strada Parco

Passaggio del filobus sulla strada parco a distanza di due mesi, Tua: "avviato il procedimento con Ansfisa"

Il comitato Strada parco bene comune chiede maggiori delucidazioni sul mezzo. Per la Tua, al momento, non è possibile indicare una data precisa per l'entrata in esercizio effettiva: "variabili indipendenti, ma stiamo lavorando"

Torna alla ribalta il tema filobus. A distanza di più di due mesi dagli ultimi passaggi sulla strada parco, nella mattinata di martedì 7 maggio, intorno alle 9.00, il mezzo è stato avvistato lungo l’ex tracciato ferroviario. A riferirlo sono i referenti del comitato Strada Parco bene comune, che chiedono delucidazioni in merito. Pare che il mezzo si sia fermato e ripartito più volte. Per la Tua (Azienda di trasporto unica abruzzese) non c'è nulla di eccezionale. "Si continua a lavorare come sempre", precisa.

Nello specifico, sulla propria pagina facebook, il presidente Ivano Angiolelli scrive: “dopo due mesi di latitanza, si è rivisto il filobus elettrico Exqui.City18T, fuori produzione dall’8 aprile scorso a causa del fallimento per bancarotta del costruttore belga Van Hool. In accesso per la prima volta sulla Strada parco di Pescara dalla rinnovata via Silvio Pellico, bonificata per l’occasione con la rimozione del vecchio binario della Ferrovia Adriatica…Scortato, stavolta, da un furgoncino della Tua spa, visto che la Polizia Municipale avrà ben altro di cui occuparsi anziché seguire a passo di lumaca il filobus più veloce del mondo”. Per il vicepresidente del comitato Maurizio Biondi, “l’azienda di trasporto unica abruzzese ha il dovere della trasparenza sul perché, per due mesi, il filobus non si è visto”.

La Tua, dal canto suo, spiega: “in realtà il filobus non si è mai fermato. C’è un grande lavoro dietro e il fatto che non ci siano state delle prove lungo il percorso nell’ultimo periodo non significa che non si sta lavorando”. E sui tempi di entrata in funzione del mezzo, atteso da oltre trent’anni in città, aggiunge: “Ci sono variabili esterne da tenere in considerazione come quella legata al ricorso al Tar per i passi carrabili, il cui pronunciamento nel merito è previsto per il 15 giugno. E’ stato intanto avviato il procedimento con Ansfisa (Agenzia Nazionale per la sicurezza delle Ferrovie e delle Infrastrutture Stradali e Autostradali) che ha la giurisdizione, in termini di esercizio, anche sulla filovia”.

Il primo test è cominciato la mattina del 22 febbraio scorso, quando il filobus è arrivato sulla Strada parco, scortato dalla polizia municipale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passaggio del filobus sulla strada parco a distanza di due mesi, Tua: "avviato il procedimento con Ansfisa"

IlPescara è in caricamento