Politica

Passaggio di consegne finanziarie di Tesoreria, Alessandrini: “Non lasciamo debiti”

L'ex sindaco di Pescara ha incontrato oggi pomeriggio il neo primo cittadino Carlo Masci: "Abbiamo preso un Comune al collasso e lo abbiamo risanato in cinque anni. Al centrodestra lasciamo conti positivi"

Oggi pomeriggio in Comune l'ex sindaco Marco Alessandrini ha proceduto all’avvicendamento formale con il neo primo cittadino Carlo Masci anche per la Tesoreria dell’Ente. Un passaggio avvenuto con la verifica straordinaria di cassa e della gestione del servizio di Tesoreria, fatta sulla base dei documenti bancari.

“Cinque anni fa - ha detto Alessandrini - dalle mani dell’ex sindaco Luigi Albore Mascia abbiamo ricevuto una città con i conti in gravissime condizioni, certificate proprio dal passaggio delle consegne di allora, da cui risultava un saldo negativo di -17.981.189,87 di euro, per via dell’utilizzo della disponibilità di anticipazione, rispetto ai 29 milioni fissati dalla legge e con una forte esposizione debitoria, pari a circa 58 milioni di euro da saldare. Oggi non solo il nuovo sindaco avrà un saldo positivo nelle casse dell’Ente, la somma è sui 4.200.000 euro, ma potrà contare su una città senza debiti e con anticipazioni di Tesoreria che da quei 17 milioni di euro si sono ridotti agli 800.000 euro circa attuali”.

Alessandrini ha poi concluso con un auspicio:

"Mi auguro che questa “nuova” classe dirigente non ripeta gli errori del suo passato: governare non è facile come fare opposizione ed è molto più importante che occupare poltrone, che sono e restano transitorie. La mia speranza è quella che alla fine dell’attuale consiliatura il lavoro svolto in questi durissimi 5 anni non vada sottovalutato, né nuovamente perso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passaggio di consegne finanziarie di Tesoreria, Alessandrini: “Non lasciamo debiti”

IlPescara è in caricamento