Il consigliere Frattarelli torna sulla situazione dei parchi in città: "Degrado e chiusure inaccettabili" [FOTO]

Il consigliere d'opposizione interviene in merito alla situazione di alcune aree verdi della città. "Manutenzione assente ed incuria a discapito dei cittadini"

Degrado, incuria e disservizi fino alla chiusura prolungata. Sono questi i principali problemi sollevati dal consigliere comunale d'opposizione Mirko Frattarelli, che ha sollevato la questione attaccando l'amministrazione Masci ed indicando le aree verdi dove sono stati riscontrati i maggiori problemi. Nella zona di Porta Nuova, nel parco Di Cocco vi sono panchine con chiodi fuoriusciti, e buchi di ferro arrugginiti dove prima vi erano dei pali.

A nord, nel parco del sorriso in via Caravaggio manca l'illuminazione pubblica da settimane, e qui è scattata la chiusura da 20 giorni, l'unico parco della via e della zona dove si trova un campetto da calcio oltre ai giochiu per bambini:

Inoltre al suo interno vi sono ancora i cumuli dello sfalcio dell’erba effettuato settimane fa, diventata secca e gialla. Perché non si riapre il parco in sicurezza?

Altra segnalazione di degrado riguarda il parco di via Mafalda di Savoia, dove nonostante ci sia un impianto di irrigazione automatico, probabilmente sconnesso, l’erba che ospita le meravigliose e storiche magnolie di piazza salotto è completamente ingiallita e secca. Anche i giochi del parco dedicati ai disabili ed inaugurati dal Rotary Club anni fa, risultano essere rotti, imbrattati di scritte poco carine e in degrado. Per non parlare del bagno per i disabili, mai sanificato e impossibile da utilizzare.

Problemi, segnala Frattarelli, anche per le palme che necessitano di essere potate e che potrebbero costituire un pericolo per pedoni e ciclisti lungo la strada parco. Il consigliere evidenzia come d'estate i parchi siano fondamentali per i cittadini, in quanto rifugio dalla calura per chi non va al mare, e le aree verdi andrebbero trattate come se fossero un patrimonio di tutti, per la funzione sociale che svolgono anche in questo momento difficile per il Coronavirus.

Concludo chiedendo all’amministrazione se si stanno svolgendo le operazioni di sanificazione dei giochi e delle panchine presenti in tutti i parchi cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Tragedia nel Pescarese, pensionato rimasto vedovo si toglie la vita

Torna su
IlPescara è in caricamento