Il Comune pungola il proprietario della palazzina in via Alpi per l'amianto sul tetto: "Primi interventi entro 20 giorni"

Incontro fra l'assessore Del Trecco e la proprietà della palazzina al centro di polemiche e denunce

Incontro questa mattina fra l'assessore Del Trecco e la proprietà della palazzina in via Ilaria Alpi, dove sul tetto sono presenti coperture in amianto per circa 800 metri quadrati. L'obiettivo dell'incontro è quello di sollecitare al proprietario gli interventi di messa in sicurezza, come ha spiegato l'assessore alla presenza della struttura tecnica comunale e del signor Massimini,
proprietario di maggioranza dello stabile.

La palazzina da anni è al centro di denunce da parte dei residenti per il degrado estremo, e la scarsa sicurezza con appartamenti sovraffollati abitati quasi esclusivamente da extracomunitari, bombole del gas, schiamazzi e disturbo a tutte le ore per i cittadini che abitano in quella zona. Per quanto riguarda il tetto, il proprietario ha garantito entro 20 giorni di far eseguire i carotaggi e sondaggi per capire se occorre una rimozione totale e rapida delle lastre in eternit, danneggiate anche dalla grandinata del 10 luglio 2019, o se sarà sufficiente un incapsulamento.

Il privato di maggioranza oggi ha rivelato di non avere risorse eventuali per affrontare la spesa inerente l’intervento sul tetto, ma è evidente che questo sarà un passaggio successivo che affronteremo una volta avuto l’esito del campionamento. Certo che pur comprendendo le ragioni del privato, è evidente che la situazione di disagio, strutturale e sociale, di via Ilaria Alpi non può essere tollerata oltre, ma va affrontata e risolta, ricordando che, come in tutte le locazioni regolari, resta in capo ai proprietari privati comunque imporre ai propri inquilini il rispetto delle regole della civile convivenza, quale che sia l’origine, la provenienza o il colore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora il proprietario dovrà nominare un amministratore di condominio esterno che diventi interlocutore professionista con cui il Comune potrà interfacciarsi per affrontare tutte le problematiche presenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo l'asse attrezzato, auto si ribalta e prende fuoco: tamponamento tra altre 4, ferite 6 persone [FOTO]

  • Gechi in casa: cosa fare e perché segnalarli al Wwf Abruzzo

  • Bambina di 6 anni con il nervo ottico infiammato ha bisogno urgente di una risonanza, ma manca il saturimetro amagnetico

  • Buoni fruttiferi postali prescritti, donna di Pescara recupera 8 mila euro: la decisione dell'arbitro bancario finanziario

  • Tre nuovi casi di Covid a Silvi: fra loro un'insegnante di una scuola di Montesilvano

  • Pochi minuti e il cielo diventa scuro sopra Pescara, e viene giù il temporale [FOTO-VIDEO]

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento