menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pagnanelli (Pd) su caso Naiadi e mancata iscrizione della Pescara Pallanuoto: "Il sindaco Masci alzi la voce"

A chiederlo è il consigliere comunale del Partito Democratico, Francesco Pagnanelli

Il sindaco Masci alzi la voce e si faccia sentire con la Regione Abruzzo per la mancata iscrizione della Pescara Pallanuoto al prossimo campionato di Serie A2.
A chiederlo è il consigliere comunale del Partito Democratico, Francesco Pagnanelli.

«La pallanuoto a Pescara ha sempre rappresentato un fiore all’occhiello per la nostra città e dopo tanti anni la squadra era riuscita grazie alla nuova proprietà a tornare nel circuito dei professionisti con la promozione in serie A2», sottolinea l'esponente del Pd. La responsabilità di questo è da addebitarsi solo ed esclusivamente alla Regione Abruzzo, la quale in questo anno non è stata in grado di risolvere come aveva promesso il problema della gestione del complesso Le Naiadi, dove si svolgono gli allenamenti e le partite della squadra. A oggi pare di capire che non esista un project financing né tanto meno alcun piano operativo per l’affidamento della gestione a lungo periodo così da rendere impossibile qualsiasi programmazione alla società di pallanuoto. Restano nell’aria le parole del sindaco Masci che proponeva l’affidamento della gestione al Comune di Pescara, che sarebbe da tutti auspicabile, ma che evidentemente non interessa alla Regione che non ha preso neanche minimamente in considerazione le parole del primo cittadino. Masci alzi la voce e si faccia sentire perché il futuro delle Naiadi e della Pescara Pallanuoto riguarda direttamente la nostra città ed i nostri tifosi che non meritano questo scempio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Variante brasiliana in Abruzzo, Marsilio vuole vederci chiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento