rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Politica

Ottaviano Del Turco assolto dal reato di associazione per delinquere

Nel processo d'appello bis a Perugia per l'inchiesta sulla Sanitopoli, il collegio ha rideterminato per l'ex presidente della Regione Abruzzo la condanna in 3 anni e 11 mesi. Il "fatto non sussiste" anche per gli altri imputati coinvolti nella vicenda

L'ex presidente della Regione Abruzzo, Ottaviano Del Turco, è stato assolto dal reato di associazione per delinquere dalla Corte d'appello di Perugia al termine del processo sulla cosiddetta 'Sanitopoli abruzzese'. Il collegio ha rideterminato per lui la condanna in 3 anni e 11 mesi, mentre nel processo di secondo grado celebrato all'Aquila gli erano stati inflitti quattro anni e due mesi (poi la Cassazione ha annullato quella parte di sentenza inviando gli atti a Perugia).    

Dall'accusa di associazione per delinquere sono stati assolti, sempre "perché il fatto non sussiste", anche tutti gli altri imputati: l'ex segretario generale della presidenza della giunta regionale, Lamberto Quarta, e l'ex capogruppo della Margherita in Consiglio regionale, Camillo Cesarone.    

Per Del Turco, che non era presente in aula al momento della lettura del dispositivo, i giudici hanno inoltre trasformato l'interdizione dai pubblici uffici da perpetua a cinque anni. Questo su Facebook il commento del figlio Guido, giornalista del Tg5:

"Dopo molti anni, troppi anni, 9 anni, vediamo la luce. Ma la battaglia è ancora lunga e continua. Grazie a tutti".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ottaviano Del Turco assolto dal reato di associazione per delinquere

IlPescara è in caricamento