Politica

Anche CasaPound contro l'ordinanza di Masci: "Intollerabile proseguire con le chiusure forzate dopo mesi di sacrifici, così la stagione turistica è a rischio"

Nuove critiche riguardo agli orari di chiusura dei locali decisi in zona bianca dal sindaco di Pescara

Anche CasaPound critica il sindaco di Pescara, Carlo Masci, per l'ordinanza che impone l'orario di chiusura ai locali nonostante si sia passati ormai in zona bianca.
«Si tratta di una ordinanza che non trova ragion d’essere a fronte dei dati epidemiologici, in nettissimo miglioramento», si legge in una nota di CasaPound Italia, «e che non avrà altra conseguenza che quella di danneggiare la già sofferente economia cittadina, e di ostacolare la partenza della stagione turistica. Paradossalmente, invece di assistere al tradizionale afflusso dei turisti nella nostra città, ci troveremo ad assistere ad un paradossale esodo di pescaresi verso altri comuni, dove potranno godersi le serate estive senza l’assillo delle chiusure».

Poi la nota conclude: «Tra tutti i provvedimenti presi dai governi Conte e Draghi, il coprifuoco è stato quello più odiato, oltre che quello che meno di tutti poggiava su evidenze scientifiche di efficacia, ed è stato anche il più duramente contestato. Il fatto che lo si voglia protrarre a Pescara, dimostra scarsa sensibilità per le condizioni economiche e sociali della città, oltre che una cautela a dir poco eccessiva da parte degli amministratori, i cui costi vengono scaricati sui cittadini e gli esercenti».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche CasaPound contro l'ordinanza di Masci: "Intollerabile proseguire con le chiusure forzate dopo mesi di sacrifici, così la stagione turistica è a rischio"

IlPescara è in caricamento