menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo parco in via Rigopiano, Sospiri: "Azzerato il progetto della Caserma dei Carabinieri"

Il capogruppo alla Regione Sospiri attacca il sindaco Alessandrini in merito alla decisione di destinare l'area degli ex Monopoli in via Rigopiano ad un parco, annullando di fatto il progetto relativo al nuovo Comando dei Carabinieri

Duro attacco del capogruppo di Forza Italia alla Regione Sospiri nei confronti del sindaco Alessandrini, in merito alla vicenda relativa alla realizzazione di un nuovo parco pubblico nell'area ex monopoli in via Rigopiano, che inizialmente avrebbe dovuto ospitare la nuova caserma dei carabinieri.

Secondo Sospiri, non solo il parco non verrà mai realizzato, ma di fatto il progetto della caserma, riavviato dalla Giunta Mascia, salterà definitivamente facendo perdere un'importante occasione alla città.

"Mentre aumentano ogni giorno furti, rapine, aumenta il senso di precarietà dei cittadini che chiedono di vedere più divise in strada, il sindaco Alessandrini ha infatti cestinato in modo definitivo la prospettiva di dotare la città di una nuova Caserma dei Carabinieri, una struttura nel 2003 destinata a sorgere sulla riviera sud di Pescara, con un progetto bloccato dall’allora sindaco D’Alfonso che la delocalizzò nell’area degli ex Monopoli, compresa tra via Passo Lanciano e via Rigopiano. A salvare il progetto è stato il centro-destra che, nel 2009 riprese per i capelli il finanziamento iniziale, destinato alla costruzione degli alloggi dei militari, prima che il Governo si riprendesse i fondi non spesi sempre dalla giunta D’Alfonso. " dichiara Sospiri, aggiungendo che il sindaco Alessandirni avrebbe dovuto andare dal Governo e chiedere i fondi rimanenti per il completamento del progetto, già pronto per diventare esecutivo.

"È chiaro che, al di là dell’ennesima scelta politica sbagliata messa a segno dal sindaco Alessandrini, la firma con l’Agenzia del Demanio traccia una frattura tra il primo cittadino e il Governatore D’Alfonso, fautore e patron della Caserma in via Rigopiano e che evidentemente non è stato neanche interpellato a fronte di una decisione tanto importante per la città. " prosegue Sospiri criticando la possibilità che la caserma venga realizzata in via Michelangelo, in un quartiere residenziale quando il progetto della nuova Caserma della Guardia di Finanza in via Saffi, nei pressi di via Michelangelo, fu bocciato.

"A questo punto delle due l’una: o Alessandrini non conosce nulla della politica di D’Alfonso, o ha improvvisamente deciso di recidere il cordone ombelicale, aprendo una voragine senza fine. A ogni modo bocciamo senza mezzi termini la scelta dissennata di cancellare il progetto della Caserma dei Carabinieri che difenderemo in ogni modo e mobilitando il territorio” ha concluso l'esponente regionale di Forza Italia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento